Eventi storici

Il pensiero sociologico di Max Weber

Print Friendly
Max Weber - Pensiero sociologico - sociologia - riassunto

Il sociologo tedesco Max Weber si forma nella tradizione dello stoicismo tedesco; le sue posizioni teoriche sono assai diverse da quelle del positivismo di cui si ispirava il suo collega Emile Durkheim. Weber critica l'idea che l'agire sociale deva essere spiegato a partire dalle esigenze funzionali del sistema sociale. La sua vasta produzione è caratterizzata soprattutto dall'interesse ...

La storia mi assolverà: celebre discorso di Fidel Castro

Print Friendly
La storia mi assolverà - Il celebre discorso di Fidel Castro

Quello che segue è il testo del celebre discorso che Fidel Castro pronunciò in sua difesa il 16 ottobre 1953. La sua arringa durò circa quattro ore ed è ricordato con le sue ultime parole: "La storia mi assolverà". Il tribunale dinnanzi al quale Castro si difese, lo processava con l'accusa di "attentato ai Poteri Costituzionali dello Stato ...

Karl Marx, pensiero filosofico e politico

Print Friendly
Marx e Engels - Karl Marx Friedrich Engels

Nel pensiero filosofico e politico di Karl Marx, nel quale sono presenti, oltre alla tradizione dell'utilitarismo e dell'economia politica classica, elementi derivanti sia dalla filosofia hegeliana sia dal positivismo di Auguste Comte. Il pensiero di Marx ha avuto anche una grande influenza sullo sviluppo della teoria sociologica. Karl Marx nacque in Renania nel 1818, studiò diritto ...

Sessantotto: il movimento del 1968 in Italia (riassunto)

Print Friendly
Il 1968 in Italia Sessantotto riassunto - Potere studentesco

Dopo la morte di esponenti come Alcide De Gasperi e Palmiro Togliatti, la politica italiana si svolse ancora una volta all'insegna del torpore e della disorganizzazione. Si alternarono alla guida del governo diversi personaggi che portarono avanti dei governi confusi e di breve durata. Governi in abbondanza che, in teoria, dovevano essere diversi. E portare quanto ...

Inno di Mameli, storia del canto degli italiani

Print Friendly

Il suo titolo è Canto degli Italiani, ma è conosciuto da tutti come Inno di Mameli. L'inno nazionale d'Italia deve la sua nascita ad uno studente ed entusiasta patriota appena ventenne di Genova, Goffredo Mameli. Il testo venne composto nel 1847 con il titolo "Fratelli d’Italia". Fratelli d'Italia sono proprio le prime parole del testo. Successivamente a Torino ...

La Luogotenenza di Umberto II

Print Friendly
Umberto II di Savoia

La Luogotenenza del regno è un istituto di affidamento del potere regio a un luogotenente - il quale è solitamente di rango principesco. Il luogotenente esercita l'autorità reale in caso di assenza o impedimento del re legittimo. All'indomani della Liberazione di Roma, nel giugno del 1944, re Vittorio Emanuele III si ritirò nominando suo figlio Umberto II di Savoia Luogotenente ...

Illuminismo (riassunto)

Print Friendly
Illuminismo - Enciclopedia

L'Illuminismo è un movimento intellettuale, politico e ideologico che nacque nell’Europa del Settecento. Esso ha caratterizzato tutto l’orientamento culturale del secolo stesso ed è stato fondamentale perché ha stravolto il pensiero intellettuale e non solo. Nacque in Francia ma si diffuse molto presto in Inghilterra e poi in tutta l’Europa, arrivando perfino al Nord America. La ...

I fogli della contestazione negli anni 1968 e 1969

Print Friendly
fogli della contestazione: Il Manifesto - giornale

Tra il 1968 e il 1969 si verificano alcuni mutamenti di direzione nei giornali, si tratta di giornalisti tutti d’impronta liberale. Subiscono un'evoluzione le agenzie di stampa, i settimanali e nascono i cosiddetti Fogli della contestazione. In questi anni “Il Corriere” è diretto da Giovanni Spadolini. Nel campo dei settimanali le novità sono due. Riguardano l’estensione dell’impiego del ...

I quotidiani dopo l’avvento della televisione

Print Friendly
Domenica del Corriere - 1962

Con l’avvento della radio, la stampa aveva già perduto il monopolio dell’informazione. Poi, con la televisione, si trova di fronte a un mezzo capace di attirare milioni di persone. È urgente ed indispensabile battere altre strade, valorizzare le altre funzioni dei quotidiani: quelle della spiegazione e dell’interpretazione. I più colpiti sono i quotidiani della sera. Per i ...

La nascita della televisione italiana

Print Friendly
La Stampa, 3 gennaio 1954

Il 3 gennaio 1954 anche l'Italia entra nell’era televisiva. E' in questa data che si è soliti far risalire la nascita della televisione italiana. La tv parte lentamente tra molte difficoltà di carattere economico e non poche incomprensioni del mondo politico e di quello della cultura. Ma poi, quasi di colpo, la Tv comincia a mostrare ...

Pag. 1 di 2112345...20...»|