Pasta frolla e pasta sfoglia, differenze

Print Friendly, PDF & Email

Oggigiorno i termini usati in ambito gastronomico sono sulla bocca di tutti, ma spesso vengono usati in modo improprio. Ad esempio se parliamo di impasti base usati per piatti dolci e salati, spesso ci confondiamo tra il significato di pasta frolla e di pasta sfoglia. In questo articolo, vediamo le principali differenze tra i due termini, e gli usi.

Pasta frolla
Pasta frolla stesa con un mattarello

Pasta frolla

Per pasta frolla, si intende un impasto di base che serve essenzialmente nella preparazione di biscotti, crostate, torte e dolci vari. L’impasto è semplice da ottenere e può essere realizzato facilmente anche in casa. La preparazione della pasta frolla prevede un solo passaggio, ovvero la realizzazione dell’impasto e in ultimo l’eventuale riposo dello stesso in frigo.

La pasta frolla è realizzata con i seguenti ingredienti che sono:

  • farina
  • zucchero
  • burro
  • uova
  • sale

Ed eventuali aromi come:

  • limone
  • vaniglia

Può risultare più o meno grassa, a seconda della percentuale di burro contenuta nell’impasto. Ad ogni modo, quando si decide di realizzare questo tipo di impasto, si cerca di ottenere una piacevole consistenza friabile e dal sapore dolce.

Esistono diversi tipi di pasta frolla come quella per biscotti, per crostate, la frolla montata – di consistenza tendente al cremoso, con una importante quantità di burro impiegata. In ultimo, troviamo anche la frolla Ovis Mollis, così denominata perché vengono usati i tuorli d’uovo sodi e setacciati. Il risultato è ottimo, poiché questo tipo di impasto base, permette di realizzare dei biscotti e dei pasticcini friabilissimi, quasi farinosi.







Pasta sfoglia

Rispetto alla pasta frolla, invece la pasta sfoglia è più complessa da realizzare. Richiede molta più tecnica e manualità da parte di chi prova a realizzarla. La pasta sfoglia viene usata sia per piatti dolci sia per preparazioni di tipo salate. Serve ad esempio per preparare torte millefoglie, diplomatiche, pasticceria minuta, ventagli di pasta sfoglia.

Nella preparazione di ricette salate la sfoglia è usata per la realizzazione di vol-au-vent, svariate quiches e torte salate, e numerose preparazioni in crosta. La pasta sfoglia presenta una consistenza più leggera differentemente dalla frolla, essendo formata da tanti strati friabili sovrapposti.

Gli ingredienti per realizzare questo tipo di impasto sono più semplici rispetto alla pasta frolla e sono:

  • farina
  • burro
  • acqua
  • sale

Tuttavia si tratta di un impasto molto più impegnativo che richiede un maggiore livello di difficoltà, nonché tempo maggiore rispetto ai classici impasti. A differenza della pasta frolla, il procedimento è più complesso.

Pasta sfoglia
Pasta sfoglia (dal sito www.foodwinetaste.com)

Si preparano due differenti impasti separati, chiamati pastello e panetto. Il primo è ottenuto con acqua e farina, il secondo con burro e farina. A questo punto, si procede racchiudendo il panetto all’interno del pastello e si ripiega la pasta come fosse un fazzoletto. In ultimo, si procede a stendere l’impasto usando il mattarello.

Questo procedimento viene ripetuto molte volte, dalle tre alle sei volte, a seconda che si tratti di una sfoglia ordinaria, una sfoglia classica oppure sfoglia fine. Da non dimenticare che tra un intervallo e l’altro si ripone il panetto di pasta in frigorifero per alcuni minuti, al fine di mantenere la preparazione più compatta possibile e garantire quindi una buona sfogliatura all’impasto.

Se siete interessati ad altri argomenti analoghi, consigliamo la lettura dell’articolo: Differenze tra pasta integrale e comune.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Stefano Moraschini

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Google+, Twitter, Facebook e Instagram.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante