David Copperfield (Dickens): riassunto del romanzo

David Copperfield è il titolo dell’ottavo romanzo del grande scrittore inglese Charles Dickens: venne pubblicato prima a puntate mensili su una rivista, di proprietà dello stesso autore, tra il 1849 e il 1850. Successivamente è diventato un grande best seller e uno dei libri più consigliati per ragazzi, non solo in Inghilterra ma in tutta Europa.

David Copperfield: immagine di una copertina del libro
“David Copperfield”: il celebre romanzo di Dickens venne pubblicato per la prima volta su una rivista, a puntate mensili, tra il 1849 e il 1850.

Charles Dickens è stato uno dei più grandi scrittori inglesi, che si è cimentato sia nel filone umoristico che in quello sociale, a cui appartengono insieme a David Copperfield anche Oliver Twist, Tempi difficili e Canto di Natale. Questo genere si diffuse particolarmente nella prima metà dell’Ottocento proprio grazie a Dickens: volontà dell’autore era infatti quella di raccontare le storie delle persone appartenenti agli strati sociali più umili denunciando le situazioni di maltrattamento e sfruttamento.

Storia del romanzo “David Copperfield”

Il romanzo David Copperfield racconta infatti la storia travagliata di un ragazzo che, da una vita agiata, si ritrova povero e diseredato costretto ad arrangiarsi con lavori umili. La storia è ispirata alla stessa vita dell’autore: è considerato infatti il più autobiografico dei suoi scritti.

Si tratta di un romanzo di formazione in quanto racconta la storia della vita di David dall’infanzia fino alla maturità e alla sua crescita interiore. È inoltre considerata anche un’industrial novel in quanto ambientato dell’epoca della Rivoluzione Industriale, denunciando la situazione di sfruttamento di bambini ed adolescenti che lavoravano nelle fabbriche ricevendo bassissimi compensi.

Riassunto e trama

David Copperfield è un ragazzo orfano, che ha perso il padre quando era ancora in fasce. Trascorre la sua infanzia serenamente con sua madre e la governante Peggotty. La madre però si sente sola e con la grossa responsabilità di crescere un bambino pertanto decide di sposare Mr. Murdstone quando David aveva sette anni. Il patrigno è una persona molto severa e non perde occasione per picchiarlo ed umiliarlo, inoltre porta a vivere con se anche la sorella zitella Miss Jane, dal carattere ancora peggiore. A causa dell’esuberanza infantile di David, il ragazzo viene mandato in collegio, ambiente altrettanto ostile ma dove conosce tanti amici tra cui Steerforth, che gli resterà sempre accanto.

LEGGI ANCHE  A ciascuno il suo (Sciascia): riassunto

Purtroppo la madre di David muore anche per colpa delle pressioni subite dal marito e da Miss Jane e David si ritrova solo al mondo. Il suo patrigno decide di mandarlo a lavorare in una fabbrica a Blackfriars, dove il ragazzo è costretto ad una vita durissima, fatta di dura fatica e stenti. Il ragazzo decide di scappare e si rifugia a Dover, dove vive la zia Betsey Trotwhood, che lo aiuta a sistemarsi presso l’avvocato Wickfield e a terminare gli studi.

Qui David diventa il confidente della figlia dell’avvocato, la dolce Agnes e vive le sue prime storie d’amore: prima con la giovane Emily e poi con Miss Dora, che sposa qualche anno dopo aver trovato un’occupazione. Dora però muore a causa di un aborto spontaneo e David Copperfield si ritrova come unico sostegno la dolce Agnes. Scopre di provare un sentimento per lei e dopo qualche tempo i due si sposano, completando la famiglia con quattro bambini.

Charles Dickens
Una foto di Charles Dickens

Note finali

“David Copperfield” di Dickens è un romanzo apprezzato da tutti i più grandi scrittori e che ha ispirato Franz Kafka per il suo America.

In Italia è stato tradotto anche da Cesare Pavese, che ne ha fornito un’ottima versione. Da ricordare anche il primo film uscito nel 1911 di Theodore Marston e l’ultima miniserie ad esso dedicata del 2011 per la televisione italiana.

David Copperfield

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Anna D'Agostino

Anna D'Agostino

Anna D'Agostino è nata e cresciuta a Napoli. Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna, è una grande appassionata di libri e scrittura. Collabora come giornalista pubblicista presso varie testate online e lavora come insegnante di approfondimento letterario presso una scuola media.

Ci siamo impegnati per preparare questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Facci sapere cosa ne pensi:

9 Shares 438 views
Share via
Copy link
Powered by Social Snap