“Meglio del Cinema”: il brano di Fedez dedicato alla moglie Chiara Ferragni

Una dedica in musica che Fedez aveva già anticipato alla moglie in occasione del terzo anniversario di matrimonio: si intitola “Meglio del Cinema”, ed è il singolo che il rapper ha scritto pensando a sua moglie, l’imprenditrice Chiara Ferragni.

La destinataria di questa “poesia in musica” si è emozionata nell’ascoltarla. Ed infatti ha così scritto su Instagram, rivolta ai follower: “La mia canzone, quella che mi fa piangere ogni volta che l’ascolto. Sono pronto a condividerla con tutti voi e spero vi emozioni almeno un po'”.

Il brano fa luce su alcuni aspetti inediti e personali della coppia Fedez/Ferragni. Ecco il testo integrale:

Mentre tu sei lì a struccarti, io non riesco a addormentarmi

Non dovresti preoccuparti, tanto resti sempre meglio di me

La più bella che c’è

Mi cade il vino sulla coscia, vedo le macchie di Rorschach

Piango mentre siamo in doccia, ehi

Cosa hai capito di me per la seduta con te?

Come campano i piccioni in Duomo?

Hanno cibo in cambio di una foto, ma che male c’è?

È capitato anche a me

Facciamoci questo ballo che forse è l’ultimo tango

Mettiti il vestito bianco e le Converse piene di fango

Rispondo a quegli stronzi che ti scrivono

E ho fatto qualche figuraccia

E qualche volta piango e tutti ridono

Ma tu mi levi i fari dalla faccia

Giuro, mi fai venire voglia di futuro

Dimmi com’è che fai

Mi lasci vincere e poi vuoi la rivincita

E litigare con te è meglio del cinema

Sto cercando amici nuovi del tipo “pochi ma buoni”

Al momento siamo in numero dispari minore di tre

LEGGI ANCHE  Fedez e la passione per la Nail Art: è un business

Che poi vuol dire me

Scusa le parole forti e se ho scomodato i morti

Mi prendo tutti i torti

Scusa, ma ero fuori di me (“È pazzo, sì”)

È pazzo di te

In mezzo ai pacchi del trasloco con l’appartamento vuoto

Metti i piedi su una foto, la guardi e ti ricordi di me

Ti ricordi di me

Perché non prendi il volo dopo che almeno stasera ceni?

Scendo a fare la spesa, elencami i tuoi allergeni

Rispondo a quegli stronzi che ti scrivono

E ho fatto qualche figuraccia

E qualche volta piango e tutti ridono

Ma tu mi levi i fari dalla faccia

Giuro, mi fai venire voglia di futuro

Dimmi com’è che fai

Mi lasci vincere e poi vuoi la rivincita

E litigare con te è meglio del cinema

Anche col trucco io ti riconosco

E tu ci ridi su, è meglio che vomitare

Svegliami e manda a letto il mostro

Che non è poi così lontano il mare

Giuro, mi fai venire voglia di futuro

Dimmi com’è che fai

Mi lasci vincere e poi vuoi la rivincita

E litigare con te è meglio del cinema

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci è laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La sua grande passione è la scrittura. Ha maturato una discreta esperienza sul web e collabora per diversi siti. Ha anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap