Cristina Marino: “Ecco cosa significa essere la moglie di Luca Argentero”

“Se fossi stata gelosa non avrei potuto sposarlo, sarei stata matta!”, ha esordito in un’intervista al “Corriere” l’imprenditrice Cristina Marino, moglie dell’attore Luca Argentero. La seconda stagione della fiction “Doc-Nelle tue mani” lo ha consacrato tra gli attori italiani più popolari e amati dal pubblico.

Ad apprezzare il bel Luca sono soprattutto le donne, ma anche gli uomini ammettono che, oltre ad avere un sorriso disarmante, questo attore è anche molto bravo e preparato.

Tuttavia, proprio a causa della popolarità del marito, Cristina Marino ha rivelato di provare un certo fastidio nei confronti di alcune fan di sesso femminile.

Su di lui sono tranquillissima, assolutamente. Mi fido. Ma mi irrita la mancanza di rispetto di alcune donne”, ha dichiarato.

Mi indispongono le donne che davanti a me palesemente sono invadenti, quelle che urlano ‘Oddio ti amo’, ‘Oddio che bello’, come se io non ci fossi. Non sono giustificabili solo perché è famoso. Ci sono tanti modi per manifestare il prossimo essere fan, ben venga quello educato“, ha aggiunto la signora Argentero.

Come darle torto? Non dev’essere facile essere la moglie di un attore così bello e famoso. Non solo: pare che Luca sia anche un papà premuroso e affidabile.

Luca è un papà incredibile, molto presente e fa esattamente quello che faccio io. Nina, nonostante io sia davvero una mamma presente, ha un “mammo” a casa: le prepara da mangiare, la cambia, la fa giocare e le fa fare il bagnetto“.

Luca Argentero e Cristina Marino
Luca Argentero e Cristina Marino

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Avatar photo

Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci è laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La sua grande passione è la scrittura. Ha maturato una discreta esperienza sul web e collabora per diversi siti. Ha anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Speriamo questo articolo ti sia servito. Noi ci siamo impegnati. Lascia un commento, per favore:

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap