Il Sistema Solare

Print Friendly

Il Sistema Solare è un sistema planetario, ovvero un sistema nel quale diversi corpi celesti di natura non stellare, come pianeti, satelliti, asteroidi, meteoroidi, comete e polvere interstellare, orbitano attorno ad una stella. Il sistema planetario a cui appartiene anche la Terra è il Sistema Solare, nel quale i corpi celesti sono mantenuti in orbita dalla forza di gravità del Sole, la nostra stella. Il Sistema Solare si trova nel cosiddetto Braccio di Orione della Via Lattea.

Sistema Solare
Il Sistema Solare è il sistema planetario a cui appartiene anche la Terra

I pianeti del Sistema Solare

I corpi maggiori del Sistema Solare sono 8 pianeti e 5 pianeti nani. In ordine di distanza dal Sole, i pianeti sono: Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno. Plutone era inizialmente inserito nella lista dei pianeti del Sistema Solare, classificato come il 9°, il più distante dal Sole; nell’agosto 2006 il congresso dell’Unione Astronomica Internazionale decise però di riclassificare Plutone come pianeta nano. Mercurio, Venere, Terra e Marte sono pianeti rocciosi interni, detti anche “pianeti terrestri”; Giove, Saturno, Urano e Nettuno sono invece pianeti gassosi esterni, chiamati anche “pianeti gioviani”. A segnare il confine tra i pianeti interni e quelli esterni troviamo la fascia degli asteroidi, posta tra le orbite di Marte e Giove, nella quale orbitano numerosi oggetti celesti, principalmente rocciosi, di dimensioni ridotte e forma irregolare.

Fanno parte del Sistema Solare anche i 5 pianeti nani finora classificati dall’Unione Astronomica Internazionale: Cerere, Plutone, Haumea, Makemake ed Eris. Il vento solare, un flusso di particelle generato dall’espansione della corona solare ed emesso continuamente dal Sole, si diffonde nell’intero Sistema Solare. Il fenomeno dell’aurora polare è dovuto all’interazione tra il vento solare e il campo geomagnetico della Terra.

Sei dei pianeti e tre dei pianeti nani hanno in orbita attorno ad essi dei satelliti naturali; i principali satelliti naturali dei pianeti sono la Luna, in orbita attorno alla Terra; i satelliti Io, Europa, Ganimede e Callisto, che orbitano attorno a Giove, scoperti da Galileo Galilei e chiamati “satelliti medicei”; il satellite di Saturno Titano e il satellite di Nettuno Tritone. Inoltre, tutti i pianeti gassosi esterni sono circondati da anelli planetari, composti da polveri, anche ghiacciate, e altre particelle. Gli anelli più noti e spettacolari sono quelli attorno a Saturno.

Pianeti
I pianeti del Sistema Solare in scala: Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno. Plutone, durante il congresso dell’Unione Astronomica Internazionale, nel 2006, è stato riclassificato come pianeta nano.

Il Sole e i moti dei pianeti

Il Sole è la stella madre del Sistema Solare e la sua luce impiega circa 8 minuti per giungere sino a noi. Tutti i pianeti del Sistema Solare orbitano intorno al Sole, muovendosi lungo le proprie orbite ellittiche, quasi tutti su uno stesso piano, perché la forza di gravità della nostra stella è in grado di attrarli verso di sé, evitando il loro disperdersi nell’Universo; allo stesso modo i satelliti ruotano intorno ai pianeti. Il movimento dei pianeti intorno al Sole è chiamato moto di rivoluzione e il periodo che impiega un pianeta per compiere una rivoluzione completa intorno al Sole è detto anno. Tutti i pianeti ruotano in senso antiorario intorno al Sole, ponendo il punto di osservazione al di sopra del polo nord solare. La distanza di un pianeta dal Sole varia durante il suo moto di rivoluzione: è detto perielio il punto più vicino al Sole che il pianeta raggiunge durante la sua orbita, mentre afelio è il punto più lontano.







I pianeti ruotano anche su sé stessi, attorno al proprio asse di rotazione: questo movimento è chiamato moto di rotazione. Il tempo impiegato da un pianeta per compiere un giro completo attorno al proprio asse è detto giorno. Tutti i pianeti ruotano in senso antiorario tranne Venere e Urano che ruotano in senso orario.

Sistema Solare
Tutti i pianeti del Sistema Solare orbitano intorno al Sole, muovendosi lungo le proprie orbite ellittiche

La cintura di Kuiper e la nube di Oort

Oltre l’orbita di Nettuno, troviamo la cintura o fascia di Kuiper, che contiene centinaia di corpi formati principalmente da ghiaccio, rocce meteoritiche e polveri, dalla quale si ipotizza possano avere origine le comete a breve periodo, ovvero quelle che hanno un periodo orbitale inferiore a 200 anni, come la Halley. Il disco diffuso è una regione periferica del Sistema Solare che si sovrappone alla fascia di Kuiper, nella quale si trovano oggetti chiamati transnettuniani.

La nube di Oort è una gigantesca nube sferica situata ai confini del Sistema Solare, formata dai residui della formazione del Sole e dei pianeti, la cui esistenza è stata ipotizzata nonostante non sia mai stata osservata perché troppo lontana perfino per i telescopi moderni. Si ritiene possa essere la zona da cui provengono le comete a lungo periodo, ovvero quelle che hanno un periodo orbitale superiore a 200 anni, come la Hale-Bopp.

Fascia di Kuiper e nube di Oort
Rappresentazione non in scala della fascia di Kuiper e della nube di Oort

Origine del Sistema Solare

La teoria attualmente accettata riguardo l’origine del Sistema Solare indica che, circa 4,6 miliardi di anni fa, il Sole e gli altri corpi celesti si formarono all’interno di una nube di gas e polveri che, a causa di perturbazioni gravitazionali, iniziò a collassare su sé stessa. Per effetto della conseguente rotazione innescata, la nube assunse la forma di un disco appiattito, nel quale la materia originaria si andava addensando verso il centro. La massa centrale collassò su sé stessa per effetto della gravità, dando origine al Sole. La materia residua, condensata in anelli periferici che ruotavano intorno al centro, diede origine ai pianeti, conseguentemente all’aggregazione di polveri e gas residui.

Distanze dei pianeti dal Sole

Si forniscono di seguito le misure indicative delle distanze medie dei pianeti dal Sole, espresse in milioni di Km:

  • Mercurio: 58
  • Venere: 108
  • Terra: 150
  • Marte: 228
  • Giove: 779
  • Saturno: 1.427
  • Urano: 2.870
  • Nettuno: 4.497







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante