Will Smith, rivelazione shock: “Avrei voluto uccidere mio padre”

Il 9 novembre uscirà l’attesa biografia di Will Smith, uno degli attori migliori del mondo. Il libro si intitola “Will. Il potere della volontà” – Will in lingua inglese significa proprio volontà.

L’attore originario di Filadelfia nelle sue pagine confessa alcuni episodi assai toccanti della sua vita.

In particolare, racconta la sua infanzia molto difficile, a causa delle violenze e abusi subiti dal padre alcolizzato.

Quando avevo nove anni vidi mio padre colpire alla testa mia madre così forte da farla collassare. La vidi sputare sangue. Quel momento in quella camera da letto, più che qualsiasi altro, ha definito chi sono. Tutto quello che ho fatto – i premi e i riconoscimenti, i riflettori, i personaggi e le risate – sono state il filo sottile per scusarmi con mia madre, per non aver fatto nulla quel giorno.

Le parole di Will Smith sono assai toccanti.

Nel 2000 i genitori si sono separati, ma lui ha continuato a frequentare suo padre, che poi si è ammalato.

Da bambino mi promisi che un giorno avrei vendicato mia madre, quando fossi stato abbastanza grande e forte. Quando non fossi stato più codardo l’avrei ammazzato.

– ha rivelato l’attore Premio Oscar.

Smith ha poi confessato di aver pensato, una notte, di uccidere suo padre.

Una notte lo stavo accompagnando dalla camera da letto al bagno. Mi fermai in cima alle scale, avrei potuto spingerlo giù e cavarmela facilmente. Sono uno dei migliori attori del mondo, la mia chiamata al 911 sarebbe stata da Oscar. Poi però scossi la testa e proseguii verso il bagno.

LEGGI ANCHE  Suicide Squad

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci è laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La sua grande passione è la scrittura. Ha maturato una discreta esperienza sul web e collabora per diversi siti. Ha anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Speriamo questo articolo ti sia servito. Noi ci siamo impegnati. Lascia un commento, per favore:

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap