Michael J. Fox: “Ho smesso di recitare. Ho il Parkinson”

A 60 anni, l’attore Michael J. Fox ha rivelato di essere costretto ad abbandonare la sua carriera. L’interprete della trilogia “Ritorno al Futuro”, della sicom “Casa Keaton” e della serie “Spin City”, ha dichiarato in una recente intervista di combattere ormai da trent’anni con il morbo di Parkinson.

Michael J. Fox ha confessato di aver avuto fortuna quando gli è stato chiesto di interpretare il personaggio di Louis Canning, un avvocato con il Parkinson che riesce a manipolare la giuria utilizzando i sintomi della malattia.

Quando non sono riuscito a recitare nel mondo in cui ero abituato ho trovato nuovi modi. Ma poi ho raggiunto il punto in cui a volte non potevo far affidamento sulla mia capacità di parlare il che voleva dire non recitare in modo tranquillo così l’anno scorso ho mollato“, ha dichiarato l’attore.

La mia memoria a breve sta sparendo”, ha rivelato Michael J.Fox alla rivista “People” che gli ha dedicato la copertina. “Non riesco più a suonare bene la chitarra, non riesco più nemmeno a disegnare, non sono mai stato bravo a ballare e ora sta peggiorando anche la mia recitazione”.

Ciò che invece l’attore riesce ancora a fare senza problemi è scrivere. Ha infatti scritto e pubblicato lo scorso novembre il suo quarto libro di memorie.

Michael J. Fox
Michael J. Fox
0 Shares

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci è laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La sua grande passione è la scrittura. Ha maturato una discreta esperienza sul web e collabora per diversi siti. Ha anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Speriamo questo articolo ti sia servito. Noi ci siamo impegnati. Lascia un commento, per favore:

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap