John Doe: perché in film e telefilm si sente spesso questo nome

Print Friendly, PDF & Email

Chi segue con attenzione i dettagli dei film polizieschi così come delle numerose serie tv – soprattutto di stampo americano – avrà notato come ricorre il nome di John Doe. Si tratta di un nome di fantasia, usato comunemente per indicare un uomo senza un’identità certa. In italiano lo chiameremmo colloquialmente Pinco Pallino, oppure solo Tizio: in un altro articolo abbiamo spiegato perché si dice Tizio, Caio e Sempronio. La principale differenza tra il nostro Pinco Pallino e l’anglosassone John Doe è l’uso di quest’ultimo in ambito legale.

Magritte Gli Amanti
I volti di due sconosciuti che si baciano, nel celebre quadro “Gli Amanti”, di Magritte (1928)

John Doe in ambito legale

Il termine, come dicevamo, viene usato in ambito legale per:

  • Riferirsi ad un corpo non identificato – vittima ad esempio di un incidente o di un delitto.
  • Proteggere l’identità di una persona coinvolta in un delitto, un’indagine o un processo.
  • Fornire un esempio sulla compilazione di moduli

Fuori dal contesto legale invece il termine viene usato per indicare l’uomo comune.

Alternative e curiosità

Il nome di fantasia John Doe è utilizzato soprattutto in USA e Canada; nel Regno Unito, in Australia e Nuova Zelanda si usano soprattutto i nomi alternativi: John Public, John Smith, Joe Bloggs.





In Italia, oltre al già citato Tizio, si usa il nome comune Mario Rossi, oppure in ambito più formale il termine Ignoto. A volte in italiano si usa anche la sigla N.N., dal latino: nomen nescio (nome che non conosco), letta anche come Non Nominato.

La variante femminile di John Doe è: Jane Doe. Quando si indicano dei bambini si usano i nomi Jonnie Doe (per i maschi) e Janie Doe (per le femmine).

Il termine inglese Doe indica la femmina del cervo, tuttavia non ha alcuna relazione con i significati sin qui espressi.

Storicamente si pensa sia stato usato per la prima volta al tempo di Re Edoardo III di Inghilterra durante una diatriba legale chiamata Acts of Ejectment; durante questa diatriba, per comodità, ci si riferì ad un ipotetico proprietario terriero, utilizzando il nome inventato di John Doe.

Al cinema

Le citazioni cinematografiche in cui compare un John Doe sono molteplici. Tra le più celebri ricordiamo: il film del 1941 di Frank Capra intitolato “Meet John Doe”, con Gary Cooper e Barbara Stanwyck; il film del 1995 “Seven“, di David Fincher, con Morgan Freeman, Brad Pitt e, nei panni di John Doe, Kevin Spacey. E voi dove l’avete sentito nominare? Scrivetelo nei commenti.





Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Loading...
Stefano Moraschini

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Google+, Twitter, Facebook e Instagram.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante