Honeymoon, recensione del film

Print Friendly, PDF & Email

Honeymoon è un film del 2014 di Leigh Janiak, di genere horror. Tra gli attori protagonisti vi sono Rose Leslie, Harry Treadaway, Ben Huber e Hanna Brown.

Honeymoon film

Trama del film

Due giovani sposi, Paul e Bea, decidono di trascorrere la loro luna di miele in un cottage a bordo lago. Il luogo è tranquillo, perché non è ancora iniziata la stagione turistica. Bea è affezionata al lago dove ha passato le estati della sua infanzia.

Paul è meno convinto della scelta, ma per amore della ragazza accetta di passare alcune settimane in mezzo alla natura e alla desolazione.

I primi giorni amoreggiano e si comportano come una coppia un po’ infantile che trae divertimento da ogni cosa. Una notte però Paul si sveglia e non trova Bea. La cerca senza successo. E’ preoccupato e spaventato. Ad un tratto la vede accucciata nel bosco. Lei non si ricorda nulla e non sa perché sia uscita di casa.

Nei giorni seguenti, malgrado Bea neghi tutto, il suo comportamento sembra essere sempre più strano. Non si ricorda alcune cose; ha delle ferite inspiegabili; cerca di comportarsi normalmente anche se molte abitudini e atteggiamenti che la contraddistinguevano, sembrano svaniti.

Da quel momento e con un precipitare vertiginoso di fatti e avvenimenti, Bea cambia. Anche Paul cambia: all’inizio cerca di soprassedere sui suoi comportamenti, comincia a preoccuparsi sempre di più per sua moglie. Si arriva ad un epilogo devastante che cambierà per sempre le loro vite.

Honeymoon - Locandina e poster del film
Honeymoon – Locandina del film

Recensione e commento al film Honeymoon

Honeymoon non cambia le regole dell’horror ma mette insieme generi differenti. Cucina una trama apparentemente semplice ma piena di sfumature.

LEGGI ANCHE  Perché si dice Luna di Miele?

I due personaggi, ridicoli nel loro modo di amarsi, diventano in realtà due avversari sui generis, che attraverso l’amore cercano di affrontare una forza esterna soverchiante. Il loro isolamento, inizialmente accettato e voluto per passare del tempo insieme, si trasforma in una trappola, dove quello che consideravano assoluto e sicuro, perde ogni certezza.

Bea si trasforma, e come nel film Invasione degli ultracorpi, sembra assumere un’altra personalità mantenendo la sua solita identità fisica. E Paul, inascoltato da Bea, intuisce che qualcosa è cambiato ma fa fatica ad accettarlo, fino a quando non può più negare che Bea non è più la stessa.

Entrambi i personaggi diventano più definiti a causa di ciò che vivono. E cambiano perché sono costretti ad adattarsi alle nuove terribili circostanze.

Nel film dunque ci sono diversi generi che si intrecciano: horror, romanzo d’amore, fantascienza. Soprattutto c’è un rapporto che cambia mentre le persone non si riconoscono e non riescono più a comunicare.

Anche il loro amore, certezza incontestabile, si trasforma appena la memoria abbandona Bea, la quale non ricorda più il passato condiviso.

Il film Honeymoon è apparentemente semplice ma in realtà complesso: ciò che accade sembra, come in un destino preordinato, incontrastabile.

Buona la regia, scarsi i dialoghi. Ottimo ritmo che incalza e trascina verso il compimento della tragedia.

Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall'inglese e dal catalano.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante