“Ballo Ballo” il film omaggio a Raffaella Carrà: ecco quando e dove vederlo

Cofinanziata (con la Spagna) dagli stessi produttori del film “La grande bellezza” del regista Sorrentino, la pellicola “Ballo Ballo” sarà disponibile su Amazon Prime a partire dal 25 Gennaio 2021.

A proposito di questo film, un musical-meedly del repertorio di Raffaella Carrà, di recente il prestigioso “The Guardian” ha scritto un articolo dal titolo: “Carrà: la pop star italiana che ha insegnato all’Europa le gioie del sesso”.

Il film, diretto dal regista Nacho Alvarez, racconta la storia di Maria (Ingrid Garcia-Jonson) che fugge dall’Italia indossando l’abito da sposa. Accolta in casa da una hostess, insieme ballano il “Tuca tuca” seguendo Rosa alla tv. La pellicola è ambientata a Madrid alla fine del franchismo, dietro le quinte della tv spagnola, che infiammava i telespettatori con lo show “Las noches de Rosa” (un chiaro riferimento agli anni in cui la Carrà era la protagonista indiscussa di tante trasmissioni televisive italiane).

Un giorno, per caso, Maria approda nel corpo di ballo dello show, innamorata dell’erede designato del censore che controlla le gonne troppo corte o le scollature eccessivamente osè.

La rivolta delle madrilene verso la censura, nel film, va di pari passo con le canzoni di Raffaella Carrà (“Far l’amore da Trieste in giù”, oppure “Luca”, che si rivela essere un gay).

L’alter ego della Carrà è la star Natalia Millan, un’attrice carismatica benché non più giovanissima.

Natalia Millan, al centro. Da una scena del film Ballo Ballo.
Natalia Millan, al centro. Da una scena del film Ballo Ballo.

La Raffa Nazionale appare in un fotogramma del finale salutando dalla città di Roma.

Ballo Ballo: trailer del film

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci è laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La sua grande passione è la scrittura. Ha maturato una discreta esperienza sul web e collabora per diversi siti. Ha anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Ci siamo impegnati per preparare questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Facci sapere cosa ne pensi:

472 views
Share via
Copy link
Powered by Social Snap