Da dove derivano i nomi dei venti?

Print Friendly, PDF & Email

Nell’area mediterranea i venti vengono classificati secondo la direzione da cui provengono e vengono rappresentati dalla Rosa dei Venti. Quest’ultima, nelle prime cartografie del Mediterraneo, è raffigurata vicino all’isola di Malta al centro del Mar Ionio, che diventa quindi punto di riferimento per la direzione di provenienza del vento.

Immagine di una Rosa dei venti
Una rappresentazione della Rosa dei venti

In questa posizione, il vento proveniente da Nord-Est giunge dalla Grecia e viene detto Grecale; quello che proviene da Sud-Est giunge dalla Siria e viene detto Scirocco.

Da Sud-Ovest giunge dalla Libia e da qui il nome Libeccio; il vento che proviene da Nord-Ovest giunge da Roma, ovvero la Magistra Mundi ai tempi dei romani, e viene detto Maestrale; il vento da Est, Levante, prende il nome del levar del Sole; quello da Ovest, Ponente, del calar del Sole.

Il vento da Sud, l’Ostro (o Austro) viene dall’emisfero australe; quello da Nord, Tramontana, ha due ipotesi di origine: una vuole che derivi dalla locuzione latina “intra montes”, riferita al fatto che soffia dal cuore delle Alpi; l’altra che derivi dal paese Tremonti, nella repubblica marinara di Amalfi.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante

Trovo eccezionale le informazioni ottenute in questa navigazione, sono agli inizi della mia esplorazione, un grazie di cuore per il servizio che state dando all'umanità.