Vecchio cieco e ragazzo (Blind Beggar with a Boy), analisi del quadro di Pablo Picasso

Vecchio cieco e ragazzo è il titolo dell’opera che analizziamo, descriviamo e riassumiamo in questo articolo. E’ un quadro realizzato da Pablo Picasso nell’anno 1903 quando viveva a Barcellona. La ricca produzione artistica di Picasso si compone di vari periodi: questo dipinto rappresenta pienamente il periodo blu dell’artista spagnolo.

Vecchio cieco e ragazzo – Old Jew and a Boy (Blind Beggar with a Boy) – Pablo Picasso, 1903
Vecchio cieco e ragazzoOld Jew and a Boy (Blind Beggar with a Boy) – Pablo Picasso, 1903

La tecnica

Il dipinto è realizzato con la tecnica dell’olio su tela.

Il luogo

Attualmente l’opera è esposta in Russia, presso il Museo Puškin delle belle arti di Mosca.

Vecchio cieco e ragazzo: descrizione del quadro

In questo quadro di Picasso, Vecchio cieco e ragazzo, la monocromia si espande in tutta l’area della tela creando un contesto di tristezza e malinconia. I due personaggi, attraverso il colore, esprimono un senso di tristezza, dolore e solitudine totali e senza speranza.

Questi sentimenti sono espressi non solo attraverso la rinuncia di una tavolozza di colori più ampia e complessa, ma anche dal modo in cui sono ritratti i due protagonisti.

Gli sguardi del vecchio cieco e del ragazzo

Picasso allunga le figure e ne marca i contorni. Accentua lo sguardo perso e chiuso del cieco e rende più profondo, invece, lo sguardo del ragazzo, il quale si occupa dell’uomo anziano per il cibo e la sussistenza necessaria alla sua sopravvivenza.

Barcellona all’inizio del secolo

In questo periodo il pittore spagnolo rivolge un’attenzione più profonda ai mendicanti, ai poveri e agli ultimi che popolano le strade misere del quartiere operaio di Barcellona o nel quartiere vicino al mare de La Barceloneta dove si ammassano i mendicanti.

LEGGI ANCHE  Polifemo e i Ciclopi

Barcellona nel 1903 è una città dai forti contrasti in cui le fabbriche tessili espandono i loro fatturati ma la classe operaia, i lavoratori e alla fine i poveri vengono totalmente dimenticati.

Picasso riesce a chiudere i due personaggi nella loro solitudine atavica; è soprattutto il vecchio a portare sul suo corpo le tracce di una sofferenza che lo ha segnato per tutta la vita.

La cecità

Un altro elemento che ha ossessionato Picasso durate una parte della sua carriera è il problema della cecità; i soggetti in cui appare questa mancanza, questo strappo alla luce, sono realizzati da Picasso con un tono di tristezza e compassione.

Il luogo in cui si trovano le due figure è inospitale, anonimo e in un certo senso fuori dalla realtà. E’ come se il vecchio cieco e il ragazzo fossero imprigionati in una bolla senza speranza che solo la pietà umana può spezzare.

La pittura è una professione da cieco: uno non dipinge ciò che vede, ma ciò che sente, ciò che dice a se stesso riguardo a ciò che ha visto.

Frase di PABLO PICASSO

Vecchio cieco e ragazzo: analisi dell’opera con commento video

Il titolo dell’opera in lingua inglese è indicato come Old Jew and a Boy (Blind Beggar with a Boy) – “Vecchio ebreo e un ragazzo (mendicante cieco con un ragazzo)”.

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall'inglese e dal catalano.

Ci siamo impegnati per preparare questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Facci sapere cosa ne pensi: