Tallone di Achille: mitologia, metafora, storia

Ognuno ha il suo tallone di Achille

Si tratta di una vulnerabilità, un punto debole, una pecca caratteriale che fa da breccia ai nostri piccoli fallimenti quotidiani. È il “tallone di Achille”, un parallelo entrato a pieno titolo nel linguaggio quotidiano che affonda nella storia antica. Più che antica, epica.

Tallone di Achille
Tallone di Achille: Achille morente, scultura del 1823 realizzata da Filippo Albacini (Chatsworth House Sculpture Gallery, Inghilterra).

Prima del tallone, Achille

L’Achille dell’espressione “il tallone di Achille” è un eroe della mitologia greca. É figlio di Peleo e della nereide Tetide. Si celebra il suo personaggio nell’Iliade di Omero (proprio all’inizio, nel proemio dell’Iliade). Viene educato dal centauro Chirone e compie in giovinezza prodigiosi gesti eroici. La profezia annuncia che la morte lo avrebbe colto a Troia per questo resta a lungo nascosto tra le figlie del re Licomede. Da una di queste, di nome Deidamia, ha suo figlio: Neottemo.

La leggenda del tallone di Achille

Le antiche leggende narrano che Tetide vuole rendere Achille invulnerabile. Per questo motivo lo immerge nel fuoco o per altri nelle acque del fiume Stige. Nel farlo, però, lo tiene stretto per un tallone. Per questo motivo il tallone, non toccato né dal fuoco né dalle acque dello Stige, resta il punto debole del bambino.

Resterà poi il punto vulnerabile dell’Achille adulto e il motivo della sua caduta in battaglia.

La morte di Achille

La morte di Achille avviene durante la guerra di Troia. Si tratta del noto quanto sanguinoso conflitto che vede nemici Achei e Troiani. La guerra di Troia è stimata presumibilmente attorno al 1250 a.C o tra il 1194 e 1184 a. C circa, nell’Asia Minore.

Achille arriva a duello con Paride, figlio di Priamo, re di Troia, e di Ecuba. Paride, venuto a conoscenza del punto debole del guerriero, scaglia la freccia mortale proprio verso quel punto. Achille colpito cade e muore.

Achille interpretato da Brad Pitt nel film Troy (2004)
Achille interpretato da Brad Pitt nel film Troy (2004)

Achille dalla Grecia all’Europa

L’espressione tallone d’Achille non esiste soltanto nella lingua italiana. Con lo stesso identico significato questo modo di dire esiste in tutte le lingue europee.

  • Gli anglofoni, infatti, definiscono un vulnerabilità o un’attività in cui poco riescono come il proprio Achilles heel.
  • In francese è il talon d’Achille;
  • Talon de Aquiles in spagnolo;
  • in tedesco è una sola parola: Achillesferse.

Anche il tendine di Achille ha fattezze “eroiche”

Dalla leggenda di Achille deriva anche la denominazione medica di un tendine, sempre localizzato nella zona del tallone. Il tendine d’Achille, infatti, è la grossa banda di tessuto connettivo che collega i muscoli del polpaccio al calcagno, osso posteriore del piede.

Ha un primato: è il tendine più grosso del corpo umano. Inoltre, al tendine di Achille si demanda gran parte della mobilità del piede e della gamba verso la coscia.

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Avatar photo

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini lavora sul web dal 1999. Ha fondato Biografieonline.it nel 2003. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. È degustatore professionale e giudice internazionale di birre. Copywriter e storyteller, aiuta le persone a posizionarsi sul web raccontando la loro storia. Puoi metterti in contatto con lui su Instagram, LinkedIn, Twitter, Facebook.

Speriamo questo articolo ti sia servito. Noi ci siamo impegnati. Lascia un commento, per favore:

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap