Scarpe rosse: perché sono il simbolo della Giornata contro la Violenza sulle Donne

Perché le scarpe rosse sono il simbolo del 25 novembre, Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne?

Spieghiamo qual è il significato delle scarpe rosse divenuto simbolo contro la violenza sulle donne e contro il femminicidio.

scarpe rosse - red shoes - zapatos rojos - 25 novembre
Le scarpe rosse sono diventate il simbolo del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

La prima volta

Innanzitutto collochiamolo nella storia: la data è il 22 agosto 2009.

Protagonista è l’artista Elina Chauvet, nata in Messico nel 1959.

Elina utilizzò delle scarpe rosse per la prima volta in un’installazione artistica pubblica.

L’obiettivo ed il messaggio furono quelli di non dimenticare le centinaia di donne uccise nella città messicana di Juárez.

Elina Chauvet
Elina Chauvet

Il tremendo assassinio delle donne messicane

Elina passò parte della sua vita proprio a Juárez in Messico, dove studiò architettura all’università. In quegli anni vide da vicino il fenomeno della sparizione delle giovani donne e del ritrovamento dei loro corpi senza vita, nel deserto.

Diverse inchieste indicarono che l’età della maggior parte delle donne era compresa tra i quindici e i venticinque anni.

Furono tutte: rapite, stuprate, orrendamente mutilate e uccise per strangolamento.

Elina Chauvet notò come come le autorità minimizzassero il problema. Decise così di rompere l’omertà ed il silenzio che avvolgeva questi fatti attraverso una comunicazione visiva di forte impatto.

Le scarpe rosse di Elina Chauvet

Nel 2009 Elina raccolse 33 paia di scarpe e le installò nello spazio urbano di Juárez. Dopo il primo evento Zapatos Rojos (scarpe rosse in lingua spagnola, mentre in inglese è Red Shoes), ha atteso due anni per rifarlo. Nel 2011 ha riprodotto la sua installazione artistica nello stato di Sinaloa, nella città di Mazatlán. Grazie al passaparola generato, questa volta le scarpe donate furono 300!

L’iniziativa dell’artista messicana ebbe da subito una grande eco. Tra i primi paesi in cui venne replicata ci furono:

  • Argentina,
  • Italia,
  • Regno Unito,
  • Ecuador,
  • Spagna.

Alina stessa subì in famiglia un lutto violento: la sorella morì per mano del marito.

Red Shoes è un incontro di arte e memoria collettiva. Nel suo viaggio, cerca la solidarietà tra le persone verso una città in cui l’omicidio e la scomparsa delle donne è un evento quotidiano. E’ un invito alla riflessione nelle città e nei paesi in cui si tiene, dal momento che ci induce a parlare di un problema sempre più nascosto come la violenza contro le donne.

Elina Chauvet
Scarpe rosse: un'installazione in Italia
Un’installazione di scarpe rosse in Italia

Il simbolo

Le scarpe rosse rappresenteranno il sangue delle donne uccise e scomparse a causa della violenza sessista. Il tema è purtroppo molto presente e costante anche nella cronaca nera italiana.

Gli abusi contro le donne troppo spesso rimangono nascosti tra le mura domestiche.

Il simbolo delle scarpe rosse porta in sé questo messaggio: la violenza nella coppia non è normale, non è tollerabile.

Le varie installazioni che ogni anno si replicano, mostrano con un messaggio di impatto, quanto sia pesante il vuoto lasciato da ragazze, mogli, sorelle, figlie che non ci sono più.

Elina Chauvet
Elina Chauvet

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Ricorre il 25 novembre di ogni anno a partire dal 2000. L’istituzione arriva dall’Assemblea generale dellONU, tramite una risoluzione datata 17 dicembre 1999. Da allora le Nazioni Unite hanno invitato governi, organizzazioni e ONG a livello internazionale, a organizzare attività e manifestazioni durante il 25 novembre.

Le scarpe rosse di Elina Chauvet sono così oggi il simbolo della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’obiettivo dell’ONU sposa in pieno quello dell’artista messicana: sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della violenza contro le donne.

Indossare un paio di scarpe rosse durante il 25 novembre, significa aderire ad una lotta per dire basta ad ogni tipo di violenza contro le donne.

In Italia ogni tre giorni una donna viene uccisa da un uomo che la conosceva bene e che diceva di amarla.

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999 (dal secolo scorso). Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia birre e formaggi. Aiuta anche le persone a posizionarsi sul web raccontando la loro storia. Puoi metterti in contatto con lui su Instagram, LinkedIn, Twitter, Facebook.

Un pensiero su “Scarpe rosse: perché sono il simbolo della Giornata contro la Violenza sulle Donne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap