Perché la carta ingiallisce?

La carta é ottenuta dalla feltratura di un impasto di materie prime fibrose prevalentemente vegetali (fibre di cellulosa di legni bianchi e teneri). Durante la feltratura le fibre vegetali vengono ridotte in pasta e sospese in acqua, per permettere di unirsi e di saldarsi fra di loro.

Sidereus Nuncius di Galileo Galilei
Estratto del Sidereus Nuncius – trattato di astronomia scritto da Galileo Galilei, pubblicato nel 1610

La lignina, sostanza che si trova nel legno, a contatto con fattori esterni come luce, impurità ed inquinamento atmosferico, dà origine a reazioni chimiche quali ossidazione e idrolisi. Queste reazioni danno origine a loro volta alla formazione di ossidi e acidi, che causano il cambiamento del colore della carta e quindi il suo imbrunimento.

Altresì l’umidità favorisce lo sviluppo di batteri e funghi che producono pigmenti colorati. Anche la polvere contribuisce all’ingiallimento, assorbendo queste sostanze e depositandole sulla carta.

2 Shares

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

4 pensieri riguardo “Perché la carta ingiallisce?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap