Bandiera americana: breve storia della bandiera statunitense

Print Friendly, PDF & Email

La bandiera americana, meglio nota come “Stars and stripes” (Stelle e strisce), fece la sua prima comparsa il 3 settembre 1777 in Maryland durante la Guerra di indipendenza dalla madrepatria, l’Inghilterra. Allora campeggiavano sul vessillo soltanto 13 stelle.

Bandiera Americana USA Flag
La bandiera statunitense al vento

La nascita della bandiera americana: da Betsy Ross a Bob Heft

Molti storici legano la nascita della bandiera americana al nome di Betsy Ross, sarta di Philadelphia che si racconta l’allora presidente George Washington chiamò per confezionare il vessillo.

A questa donna, in particolare, si riconosce il valore di averne cucite moltissime alla fine del Settecento, ma permangono i dubbi sulla sua autorialità.

Quanto alla grafica e al design della bandiera americana, è altrettanto molto diffusa la teoria che vede la Stars and stripes come evoluzione della bandiera della Compagnia britannica delle Indie orientali.

Bandiera della Compagnia britannica delle Indie orientali
La bandiera della Compagnia britannica delle Indie orientali – L’ultima versione della bandiera fu adottata fra il 1801 e il 1858

È noto, invece, che l’attuale bandiera americana, quella “moderna”, deve i suoi natali a Robert G. Heft di Lancaster, Ohio. Questo il nome dello studente 17enne il cui progetto fu scelto, fra oltre mille, dal presidente Eisenhower nel 1960.

Bob Heft la cucì in casa come sua idea per la fiera di scienze. Quando il suo professore, a scuola, la rigettò, il giovane prese a chiamare la Casa Bianca fino alla risposta (positiva) dell’allora presidente.

L’evoluzione della bandiera americana

Dal suo primo sventolare, nel 1777, la bandiera americana è mutata ben 28 volte. Ogni volta con l’aggiunta di una stella, ovvero uno Stato in più fra gli Usa.

Quello di accludere una stella, in particolare, è un atto ufficiale che si è sempre svolto pubblicamente a Philadelphia durante l’Indipendence Day, il 4 luglio, il giorno in cui si commemora la fondazione della Nazione.

Le ultime due celebrazioni sono avvenute nel 1959 per l’annessione dell’Alaska e nel 1960 per quella dello stato delle Hawaii.

Oggi la bandiera americana è riconosciuta ufficialmente su tutto il territorio degli Stati Uniti (oltre 9 milioni di chilometri quadrati) e tenuta in altissima considerazione da tutta la popolazione (oltre 300 milioni di abitanti). Questo ad eccezione degli atolli di Johnson, Midway, Palmyra e delle isole di Navassa e Wake, dove vengono utilizzate bandiere interne, non ufficiali.

Inoltre, la bandiera americana ha influenzato decine di vessilli del mondo come quelli di Cuba, Brasile, Liberia e Uruguay, fra gli altri.

LEGGI ANCHE  Jolly Roger, la bandiera dei pirati

Stelle, strisce e simbologia: il significato dei colori e dei numeri

L’attuale bandiera americana ha 50 stelle, quanti sono gli Stati che compongono la Nazione. Queste stelle sono di colore bianco e sono racchiuse in 9 file. Le file alternano 6 oppure 5 stelle e campeggiano in un rettangolo dal fondo blu, posto nell’angolo in alto a sinistra della bandiera.

Nella bandiera americana vi sono 13 strisce e 50 stelle
Nella bandiera americana vi sono 13 strisce e 50 stelle. Le stelle sono disposte in 5 file da 6 stelle, alternate a 4 file da 5 stelle.

Il resto dell’area è occupato da 13 strisce, quanti furono gli Stati coloniali, di colore rosso e bianco.

Le 13 colonie

Colonie del New England

  • Provincia del New Hampshire
  • Provincia della Massachusetts Bay
  • Colonia di Rhode Island e delle Piantagioni di Providence
  • Colonia del Connecticut

Colonie di mezzo

  • Provincia di New York
  • Provincia del New Jersey
  • Provincia di Pennsylvania

Colonie del sud

  • Provincia del Maryland
  • Colonia della Virginia
  • Provincia della Carolina del Nord
  • Provincia della Carolina del Sud
  • Provincia della Georgia
  • Colonia del Delaware

I colori

Tre, dunque, sono i colori di questo rispettatissimo simbolo degli Usa:

  • Il rosso significa durezza e valore.
  • Il bianco indica purezza e innocenza.
  • Il blu, infine, ricorda i valori di perseveranza e giustizia.

In generale, nella “Stars and stripes” gli americani – mano destra sul cuore – riconoscono i valori fondanti della propria Nazione: libertà, giustizia e umanità. Questi stessi vengono celebrati nel “Flag day” che ricorre il 14 giugno, come istituito dal presidente Truman nel 1950.

Il Codice della bandiera americana: istruzioni per l’uso

Esiste una legge, la numero 829, interamente dedicata alla bandiera americana. Fra le varie istruzioni, la norma specifica il reato gravissimo di vilipendio alla bandiera. Indica che il vessillo che versa in cattive condizioni e non può più essere riparato o rammendato, va bruciato solennemente.

Ancora, sempre secondo il codice, la bandiera può essere esposta dall’alba al tramonto, ma se posta pubblicamente 24 ore su 24 va illuminata a dovere nelle ore di buio.

La bandiera americana, infine, vanta il primato di sventolare anche oltre il pianeta Terra, sulla Luna. Qui, infatti, la pose per primo Neil Armstrong, nel 1969, a compimento dell’epica missione Apollo 11 che portò i primi uomini sulla Luna.

Anche l’inno americano ha un titolo che si rifà alla sua bandiera nazionale: The Star Spangled Banner (La bandiera adornata di stelle).

Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Loading...
Stefano Moraschini

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999 (un millennio fa!). Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Instagram, LinkedIn, Twitter, Facebook.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante