Noemi Letizia a Report: “violentata psicologicamente, ho pensato al suicidio”

In un’intervista rilasciata a Report nella puntata del 31 Gennaio, Noemi Letizia ha ripercorso alcuni avvenimenti della sua vita, come il diciottesimo compleanno a cui ha partecipato anche l’ex premier Silvio Berlusconi.

In un’anticipazione di quello che ha rivelato in trasmissione, la trentenne originaria di Napoli ha rivelato: “Mi sono chiusa in casa, sono diventata anoressica. Un motivo c’è no?”. La ragazza ha poi aggiunto che, nel periodo della sua frequentazione con Berlusconi, ha subito continue violenze psicologiche da parte di chi, pur non conoscendola, la incontrava per strada e la insultava pesantemente. “Mi chiamavano prostituta in ogni angolo di strada e su ogni giornale”.

Incalzata dal giornalista Sigfrido Ranucci, ha poi dichiarato: “Ho intrapreso un percorso psicologico e ho scelto la strada più lunga. Ma potevo scegliere anche l’altra, come tanta gente fa, no? A togliermi la vita ci ho pensato molte volte”.

Sigfrido Ranucci
Sigfrido Ranucci

Circa il nomignolo “papi” che Noemi Letizia aveva riferito all’ex premier, ha detto:

Io chiamo papi mio padre. Quanto a Berlusconi, mi è stato detto di dire questa determinata cosa e io l’ho detta.

Oggi Noemi Letizia è mamma di tre figli, avuti da un imprenditore campano (suo ex marito). Molte delle sue verità sono ancora nebulose e poco chiare, ma forse adesso (dopo lo scandalo del party a Casoria) avrà deciso di seguire il motto “NL – No Lie” (nessuna bugia), come appunto si legge sul suo profilo Instagram.

Noemi Letizia
Noemi Letizia
0 Shares

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci è laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La sua grande passione è la scrittura. Ha maturato una discreta esperienza sul web e collabora per diversi siti. Ha anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Speriamo questo articolo ti sia servito. Noi ci siamo impegnati. Lascia un commento, per favore:

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap