Da dove deriva il termine “a bizzeffe” ?

Print Friendly, PDF & Email

L’espressione “a bizzeffe” com’è noto significa “in quantità”; la parola bizzeffe deriva dall’arabo bizzēf, cioè “molto”. E’ considerata una locuzione polirematica della lingua italiana, cioè composta da due parole ma con un solo significato, che viene utilizzata come un tutto unico.

Alessandro Manzoni
Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni ne “I promessi sposi” (capitolo III) cita: “Si sparse la voce della predizione; e tutti correvano a guardare il noce. In fatti, a primavera, fiori a bizzeffe, e, a suo tempo, noci a bizzeffe”.

Lorenzo Lippi
Lorenzo Lippi

Diversa è l’origine di questa espressione secondo Paolo Minucci; nel 1688 nelle sue Note spiegò i proverbi e i modi di dire popolari illustrati nel Malmantile riacquistato, poema eroicomico di Lorenzo Lippi, pittore, poeta e scrittore italiano (1606-1665). Secondo Minucci, bizzeffe deriva dall’espressione latina bis effe, “due volte effe”.

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Ci siamo impegnati per preparare questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Facci sapere cosa ne pensi: