Ortoterapia: che cos’è e quali sono i benefici

Print Friendly, PDF & Email

Prendersi cura di un orto fa bene al corpo e alla mente: i benefici dell’ortoterapia sono dimostrati scientificamente: ecco quali sono nel dettaglio.

Nata nei Paesi angolosassoni, l’ortoterapia è ormai diffusa in tutto il mondo. Nel corso degli anni è diventata una cura alternativa per migliorare il benessere psicofisico, la cui efficacia è provata empiricamente. Il connubio natura-salute è molto antico.

Ortoterapia - Orto - giardino - piante
Ortoterapia

Già Aristotele diceva: Il medico cura, la natura guarisce. Anche Hermann Hesse, premio Nobel per la letteratura, sosteneva che occuparsi della terra e delle piante può conferire all’anima una liberazione e una quiete simile a quella della meditazione.

I vantaggi personali dell’ortoterapia

I benefici della cura del verde si riflettono sulla qualità della vita. Occuparsi con costanza e dedizione ad un orto aiuta a scaricare lo stress, diminuendo ansia ed irritabilità. Inoltre consente di mettersi in sintonia con la natura, poiché i cicli delle piante insegnano il senso del tempo e delle stagioni. Per raccogliere i prodotti dell’orto bisogna aspettare i tempi delle varie fasi di crescita, quindi coltivarlo aiuta a sviluppare la pazienza e la costanza.

Infine, c’è una cosa da non sottovalutare assolutamente: seminare, potare e occuparsi di un terreno favorisce l’attività motoria e quindi aiuta a mantenersi in forma.

Come dice la stessa etimologia della parola, l’ortoterapia è la coltivazione di un orto utilizzata come cura. E’ un metodo riabilitativo utile in parecchi casi, in particolare per anziani, disabili e malati di Alzheimer. Impegnarsi nella gestione di un orto migliora la condizione fisica e psicologica di ogni persona, regalando benefici al corpo e allo spirito grazie al contatto con la natura. Tutti, infatti, soffriamo per le tensioni quotidiane, che il tempo trascorso attivamente nel verde può rallentare.

Orto - insalata







I vantaggi sociali dell’ortoterapia

Le attività di ortoterapia sono svolte in gruppo, per favorire la socializzazione. Tutti i partecipanti svolgono un ruolo attivo in un lavoro di cui poi potranno godere i frutti. Il lavoro svolto con altre persone che partecipano al medesimo progetto sviluppa le capacità di interazione e di partecipazione. Si rafforza l’autostima, perché è orientata alla cura di organismi viventi quali le piante, che dipendono da noi.

Per questo motivo, l’ortoterapia è utilizzata in alcuni programmi di assistenza sociosanitaria rivolti a soggetti con disturbi psichiatrici e con difficoltà psicofisiche, giovani con problematiche sociali, disagio psicosociale (come i carcerati e i senzatetto), anziani, malati di Alzheimer e demenza senile, persone che soffrono di ansia e depressione, malati che hanno bisogno di riabilitazione fisica.

Cosa sono gli “healing gardens”

I giardini terapeutici (healing gardens) sono spazi verdi che fanno parte di ospedali o strutture socio-assistenziali, progettati per migliorare il benessere e la qualità della vita dei malati, dei parenti e del personale.

Essendo luoghi di armonia e relax, questi giardini terapeutici sono un complemento alle cure mediche, riducono lo stress e stimolano piacevolmente i sensi.

Ortoterapia

Anche in Italia, tante strutture sanitarie hanno adibito spazi alla “ricreazione verde”. Qualche esempio? All’Istituto dei tumori di Milano è stata realizzata una terrazza terapeutica. All’hospice dell’ospedale Niguarda è stato ideato il Giardino del vento e della luce. Nell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze i piccoli ricoverati possono favorire la guarigione prendendosi cura di una pianta. Alla Casa di riposo Città di Asti uno spazio apposito è destinato all’orto.

Alcuni siti utili sull’ortoterapia

Questo è un elenco di siti Internet utili per conoscere o approfondire l’argomento.

  • Assiort.it (www.assiort.it) è il portale dell’Associazione italiana ortoterapia, nata nel 2014. Costituita da professionisti che sviluppano i vari aspetti dell’utilizzo di pratiche orticolturali e di giardinaggio, come strumenti terapeutico-riabilitativi e psicopedagogici.
  • Ortididattici.org (www.ortididattici.org) è il sito di un’associazione di promozione sociale, accreditata dal Comune di Milano. Promuove iniziative e progetti orientati alla residenzialità e all’inclusione sociale e lavorativa per persone con disabilità.
  • Monzaflora.it (www.monzaflora.it) è il sito della Scuola agraria del Parco di Monza che propone, tra gli altri, anche corsi professionali di ortoterapia.
  • Fondazionevillaghigi.it (www.fondazionevillaghigi.it) è il sito dell’omonima fondazione, con sede a Bologna. Ha avviato collaborazioni su questa tematica con strutture sanitarie, cooperative e associazioni. Propone annualmente un corso di formazione per operatori del settore.
  • Infine Serafico.org (www.serafico.org) il sito realizzato dall’Istituto Serafico di Assisi. Ha attivato il progetto “VerdeVita”, rivolto ai bambini e ragazzi con disabilità fisiche e psichiche.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci è laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La sua grande passione è la scrittura. Ha maturato una discreta esperienza sul web e collabora per diversi siti. Ha anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante