Biancaneve e il cacciatore – il film

Print Friendly

Biancaneve e il cacciatore” è uscito nelle sale italiane l’11 luglio 2012. Si tratta di una rivisitazione della favola dei Fratelli Grimm “Biancaneve e i sette nani”. La regia di Rupert Sanders sviluppa una storia dark, dove il fiabesco viene spesso distorto per sviluppare un film d’avventura con scene piacevoli e scontri fra cavalieri che non sono sempre convincenti. Il film non realizza quello che promette il suo trailer e spesso si vorrebbero vedere più scene di guerra o d’avventura che invece si consumano troppo velocemente. Tuttavia, per una serata non impegnativa il film può essere un buon rilassante.

La recitazione dell’attrice principale che interpreta Biancaneve, Kristen Stewart, è deludente perché priva di carisma e di convinzione. Gli altri attori se la cavano ma non è per la loro interpretazione che vale la pena di vedere il film, a parte forse Charlize Theron. L’ambientazione invece è l’unica qualità degna di nota e molte scene ricostruiscono bene l’ambiente dark, soffocante e velenoso del regno della Regina cattiva. Peccato non aver sviluppato la trama con altrettanta perizia.

Biancaneve e il Cacciatore (Locandina)
Biancaneve e il Cacciatore (Locandina)

Trama del film Biancaneve e il cacciatore

Biancaneve nasce in un regno di pace e prosperità, governato da suo padre, il re Magnus che con l’appoggio di sua moglie e madre di Biancaneve, la regina Eleanor, sembra rendere tutti felici. La regina però è ammalata e durante un gelido inverno muore. Il Re vedovo e inconsolabile parte per una spedizione di guerra contro un’armata oscura che attacca e distrugge i regni confinanti.

Il Sovrano sconfigge l’armata e libera l’unica prigioniera, Ravenna, una bellissima donna che subito lo fa innamorare. Il Re decide di sposarla ma la notte delle nozze lei lo uccide e fa entrare i suoi soldati nel castello impadronendosi del regno. Biancaneve viene imprigionata. Ravenna è una maga crudele e spietata e il regno di Re Magnus cade in un incantesimo di morte: tutto è rovina e disperazione. Il duca Hammont che ha cercato di salvare Biancaneve senza riuscirci, si è arroccato in un altro castello e cerca di contrastare il regno della strega. Tuttavia i suoi tentativi sono solo difensivi e per anni la Regina Ravenna mantiene, aiutata dal fratello Finn, il suo sterminato potere.







Spesso la Regina consulta il suo specchio magico su chi è la più bella del reame e lo specchio le dà sempre la risposta attesa: “sei tu mia Regina”. Un giorno, però, lo specchio le dice che la più bella è Biancaneve che nel frattempo si è fatta donna nelle sue prigioni. La Regina si infuria e lo specchio le suggerisce di ucciderla strappandole il cuore. Biancaneve però riesce a fuggire ferendo Finn e si rifugia nella Foresta oscura, un luogo mefitico dove pochi sono usciti vivi.

Ravenna chiama uno di questi sopravissuti, Eric il cacciatore, un giovane prestante e forte che ha perso la moglie tempo prima. La Regina gli promette di riportare alla vita la moglie se lui trova Biancaneve ma ben presto il cacciatore scopre che la Regina gli ha mentito e decide di aiutare Biancaneve nella sua fuga. Dopo varie peripezie, fra cui l’incontro spettacolare con un troll, Biancaneve e il cacciatore incontrano i nani, che non sono dei sempliciotti ma dei banditi agguerriti e violenti e insieme a loro cercano di raggiungere il castello del duca Hammond. Nel frattempo William, figlio del duca, si infiltra tra le guardie di Finn e cerca di raggiungere con loro Biancaneve per salvarla.

I nani, il cacciatore e Biancaneve vengono attaccati due volte mentre si dirigono verso il castello del duca. La prima volta da soldati di Finn che uccidono uno dei nani mentre Finn è colpito a morte dal cacciatore; la seconda volta da Ravenna che assumendo le sembianze di Willliam, il quale si è unito alla compagnia, porge una mela avvelenata a Biancaneve che cade in una morte apparente. Entrambi, William e il cacciatore, in momenti diversi, baciano Biancaneve che si sveglia dalla sua catalessi e in una scena poco probabile, a piedi scalzi e avvolta da un abito bianco, incita i soldati del duca contro la Regina Ravenna.

Biancaneve e il Cacciatore
Biancaneve e il Cacciatoref

Finale

I soldati si scagliano in una cavalcata epica contro il castello della Regina strega e riescono a penetrarvi grazie ad uno stratagemma dei nani. E’ una lotta tutti contro tutti ma Biancaneve si defila per combattere contro Ravenna e mentre il cacciatore e William combattono contro esseri evocati dalla Regina, creature fatte di pietre nere che si compongono e scompongono a piacimento, Biancaneve la uccide infilandole un coltello nel cuore. La Regina muore e il suo regno del male svanisce con lei. Biancaneve viene incoronata Regina e il regno di suo padre torna a prosperare.

 







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly
Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall'inglese e dal catalano.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante