“Volevo nascondermi”, il film di Giorgio Diritti con Elio Germano vince il David di Donatello 2021

Sono molto contento di questo film, un pensierino speciale viene da farlo agli artisti che magari fanno fatica a riuscire, magari anche a quegli uomini che fanno fatica a riuscire, ricordiamoci della preziosità straordinaria di ogni uomo”, ha dichiarato il regista Giorgio Diritti alla notizia del conferimento del Premio David Donatello alla pellicola “Volevo nascondermi” come miglior film della kermesse cinematografica.

Elio Germano miglior attore protagonista

Il protagonista del film è Elio Germano, uno degli attori italiani più amati dal pubblico (anche lui ha ottenuto il Premio David come miglior attore protagonista). Tra i film candidati nella stessa categoria c’erano altri titoli interessanti, come “Hammamet” di Gianni Amelio.

Di cosa parla il film

La trama del film racconta la storia di Toni, figlio di una donna italiana emigrata in Svizzera, che dopo aver vissuto un’infanzia e un’adolescenza complicate, decide di vivere in una capanna sul fiume Po. Quando incontra l’artista e scultore Renato Marino Mazzacurati la sua prospettiva di vita cambia, poiché capisce che l’arte può diventare uno strumento per affermare la sua identità nel mondo.

L’esistenza di Toni prosegue in solitudine, e purtroppo dopo varie vicissitudini, viene rinchiuso in un manicomio. Ma anche qui l’uomo, chiamato “El Tudesc”, continua a dipingere. Quando esce dall’ospedale psichiatrico Toni si riprende la vita perduta, cominciando un vero e proprio percorso di riscatto personale e artistico.

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Avatar photo

Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci è laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La sua grande passione è la scrittura. Ha maturato una discreta esperienza sul web e collabora per diversi siti. Ha anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Speriamo questo articolo ti sia servito. Noi ci siamo impegnati. Lascia un commento, per favore:

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap