Rossa, detta anche La Toilette: opera di Henri de Toulouse-Lautrec

Rossa detta anche La toilette è un dipinto realizzato da Henri de Toulouse-Lautrec nel 1889. Si tratta di un olio su cartone che misura 67×54 cm. Attualmente è esposto al Musée d’Orsay di Parigi.

Rousse dit aussi La Toilette (Rossa detta anche La Toilette), quadro celebre di Henri Toulouse-Lautrec
Rousse dit aussi La Toilette (Rossa detta anche La Toilette)

Lautrec nell’arco della sua carriera ha dipinto molte donne mentre si trovavano nella loro intimità. Spesso le ha ritratte nelle case chiuse (case d’appuntamento) che lui frequentava assiduamente. Oppure nelle loro abitazioni o, ancora, nel suo studio.

Il pittore francese era attratto da quel mondo notturno, trasgressivo, diverso dalle sue origini aristocratiche. Ma il suo sguardo attento alla psicologia dei personaggi e al contesto da cui venivano ha reso la sua pittura attenta al dettaglio e calda nell’espressione pittorica.

Lautrec ha creato un genere di pittura affascinante, intimo, coraggioso che ha superato lo stesso impressionismo in una ricerca del colore innovativo e unico.

Rossa (Rousse), detta anche La Toilette: descrizione del quadro

In quest’opera la modella occupa la parte centrale dell’opera. La osserviamo dall’alto verso il basso in una prospettiva intima. Lo spettatore quasi spia il suo momento di intimità.

Vediamo una bellissima schiena nuda perché la modella si è da poco lavata e si sta asciugando; o forse perché si deve rivestire.

Sparsi per terra ci sono dei panni, vestiti o asciugamani. Mentre di fronte alla donna vediamo due sedie di vimini che appartengono probabilmente all’arredo dello studio del pittore che si trovava in rue Caulaincourt.

Il quadro dimostra e ricorda la predilezione di Lautrec per le modelle dalle chiome rosse, che egli raffigurò di continuo.

LEGGI ANCHE  Donna rossa con camicia bianca, quadro di Henri de Toulouse-Lautrec

Lautrec e Degas

Ci sono molti richiami all’arte di Degas in questo dipinto, soprattutto nella prospettiva e nello stile pittorico; questi elementi ricordano la serie di donne alla toilette che Degas presentò all’ottava mostra impressionista del 1886.

Dopo il bagno, donna che si asciuga (After the Bath, Woman drying herself) •
Edgar Degas, disegno a pastello

E proprio come Degas, Lautrec mostra la modella con una inquadratura dall’alto, osservando la donna nella sua intimità, come se la spiasse non visto, non giudicato e in una condizione di assoluta spontaneità.

Toulouse-Lautrec si distingue da Degas per l’umanità con la quale vede e dipinge le donne.

La modella è priva di civetteria, di formalità, di un atteggiamento formale, ma è invece in una sua semplice e libera manifestazione di tranquilla nudità.

Lautrec e Parigi

Il pittore francese era un frequentatore di caffè, dei locali notturni e delle case chiuse di una Parigi di fine Ottocento piena di contraddizioni, ma ricca di spunti per un’arte umana e compassionevole com’è quella di Lautrec.

Il pittore era rimasto vittima di due incidenti durante l’infanzia e in entrambi si era rotto le gambe, prima la sinistra e poi la destra. A causa di una malattia ereditaria chiamata picnodisostosi, le gambe rimasero corte costringendolo ad un’esistenza sacrificata.

Foto di Henri de Toulouse-Lautrec in cui si possono vedere le corte gambe

Rossa (o La Toilette): datazione dell’opera

La datazione del dipinto è stata per molto tempo incerta. Inizialmente si riteneva che risalisse al 1896, quindi posteriore alla data attualmente definita, 1889. In seguito si verificò che l’opera con il titolo “Rousse” (Rossa) venne presentata al Salon des XX di Bruxelles che si tenne nel 1890.

Analisi dell’opera con commento video

Rossa La Toilette Lautrec

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall'inglese e dal catalano.

Ci siamo impegnati per preparare questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Facci sapere cosa ne pensi:

2 Shares 517 views
Share via
Copy link
Powered by Social Snap