Sabato sera, domenica mattina (Alan Sillitoe)

Print Friendly, PDF & Email

il weekend

di alan sillitoe ho letto, e ho raccontato, la solitudine del maratoneta, racconti. mi era piaciuto assai e quindi ho preso sabato sera, domenica mattina – minimum fax, 2010. ci hanno fatto pure un film.

Sabato sera, domenica mattina (Alan Sillitoe, 1958)
Il romanzo “Sabato sera, domenica mattina” (Saturday Night and Sunday Morning, 1958) è stato adattato per il cinema dallo stesso autore, nel 1960. Il film (omonimo) è stato diretto da Karel Reisz.

alan sillitoe si riconferma per me eccellente nelle descrizioni della working class inglese del dopoguerra – in questo caso. il protagonista è arthur, è giovane, ha fatto la guerra e anche se non sembra averlo segnato invece sì, lavora al tornio in fabbrica, e come tutti gli uomini che si rispettino è interessato a due cose. una è la birra. birra che peraltro riesce a bere in quantità da record salvo poi vabbe’ a tutti capita di fare qualche stupidaggine da ubriachi.







arthur è l’uomo che gli uomini stimano. si arrabatta tra le donne senza impegnarsi con una nonchalanche che quasi ero ammirata anche io. e quando due di loro si incontrano mi è venuto in mente di quella volta che sono andata a settala con l’ex^3 a quel pub australiano a sentire quelli che facevano cover dei dream (no, il cantante non aveva i capelli di labrie, tranqui) e dopo ho saputo che c’era anche lei quella sera, l’altra, (stava a un altro tavolo chiaramente) e quando sono andata un attimo in bagno magari hanno anche limonato chi lo sa. magari no, spero sempre nel rispetto della gente.

Alan Sillitoe
Una foto di Alan Sillitoe

alan sillitoe ha lavorato in fabbrica, di torni ne sa. e pure di donne, a quanto dicono le biografie. e di guerra. e di tubercolosi, ma di tbc in questo libro non parla.

ah e poi una cosa che merita tantissimo è la prefazione di diegodesilva. sì diego de silva quello dei libri che mi piacciono assai. bella quella prefazione.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Arlec

Arlec

giro le pagine – solo così posso andare avanti è il nome della rubrica di arlec. arlec legge perché le piace. nella sua rubrica ci sono note sparse su quello che legge, che non sono proprio recensioni, ma pensierini.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante