La casetta in giardino: quadro di Pablo Picasso (1908)

Nell’estate del 1908 Pablo Picasso, insieme alla sua amante Fernande Olivier, trascorse diverse settimane a La Rue de Bois, un villaggio posto a sessanta chilometri da Parigi. In questo periodo di riflessione e di sperimentazioni, Picasso realizzò alcuni dipinti di nudi ma soprattutto si dedicò ai paesaggi. La Casetta in giardino fu realizzato in quelle settimane del 1908.

Casetta in giardino, Pablo Picasso, 1908
La casetta in giardino, Pablo Picasso, 1908 • Olio su tela

Si trattava di un periodo in cui l’artista spagnolo era ispirato da Paul Cézanne, Georges Braque e Henri Rousseau. Fu soprattutto Braque ad ispirare con i suoi paesaggi il lavoro di Picasso. Egli apprezzava l’assenza del cielo e la fusione dei volumi e delle forme nei dipinti dell’amico Braque.

La casetta in giardino, Picasso e Georges Braque

Proprio in questo dipinto, La casetta in giardino, Picasso cerca di assomigliare all’amico, di copiarne alcuni elementi per reinventare un genere. Picasso lavora soprattutto sul disegno del tetto, del muro di cinta e degli alberi inclinati, appesantiti dalle foglie.

La collaborazione fra Pablo Picasso e Georges Braque è alla base di un nuovo indirizzo pittorico. Entrambi gli artisti stanno intraprendendo insieme tale strada in questo periodo. Un esempio di questo percorso parallelo è rappresentato dalla somiglianza tra Maisons à l’Estaque (Case a l’Estaque) di Braque e Tre donne di Picasso.

Case a l'Estaque (Maisons à l'Estaque) – Houses at L'Estaque
Case a l’Estaque (Maisons à l’Estaque) – Opera di Georges Braque del 1908

Verso il Cubismo

In questi dipinti, come nell’opera qui analizzata La casetta in giardino, le asperità nei volumi, la dinamicità nelle forme che appaiono monumentali e senza soluzione di continuità, diventano caratteristiche distintive di quella pittura che in seguito verrà definita Cubismo.

LEGGI ANCHE  Guernica di Picasso, storia e analisi

Georges Braque era abituato a lavorare con altri artisti. Fu lui a convincere Picasso a lasciare la sua solitudine per intraprendere un nuovo viaggio artistico in due. Di fatto si trattava di un percorso che avrebbe formato entrambi.

Picasso si era allontanato dal suo circolo di amicizie a causa delle critiche che aveva ricevuto per la realizzazione di Les Demoiselles d’Avignon. E proprio grazie a questo sodalizio e a questo percorso temporale che i due affrontano insieme, Picasso pone le basi del cubismo e di alcuni cambiamenti che deciderà di intraprendere nella sua arte. Essa poi avrà una profonda influenza sulla pittura e sulla scultura dell’intero ‘900.

Anteprima(si apre in una nuova scheda)

La casetta in giardino: analisi dell’opera e commento video

La casetta in giardino, Picasso

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall'inglese e dal catalano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Shares 1.4K views
Share via
Copy link
Powered by Social Snap