Perché la pancia brontola?

Print Friendly, PDF & Email

Vi è capitato qualche volta di avvertire brontolii e suoni nella pancia? Certo, sono imbarazzanti soprattutto quando si è in compagnia o si sta in silenzio ad ascoltare per esempio una conferenza, perché possono essere anche piuttosto forti. Vi siete mai chiesti quali sono le ragioni per cui lo stomaco emette brontolii, in particolar modo quando si ha fame e la pancia è vuota?

Perché la pancia brontola
Perché la pancia brontola?

I suoni e i brontolii derivano da contrazioni involontarie e movimenti peristaltici all’interno dell’apparato digerente, e sono utili ad assorbire le sostanze nutrienti contenute nei cibi attraverso l’azione degli enzimi digestivi e dei succhi gastrici. Questo procedimento fa sì che il cibo possa essere ben sminuzzato per arrivare a nutrire le varie parti dell’organismo.

Quando nello stomaco non vi è il cibo che attutisce i rumori, i brontolii sono più consistenti. Pare che questi rumori siano indice di un buon funzionamento sia dello stomaco che dell’intestino, quindi non spaventatevi. La pancia brontola anche quando si è sottoposti ad uno stress psico-fisico: oltre ai suoni all’interno dello stomaco, in caso di stress possono verificarsi reazioni come il meteorismo, gonfiore, stipsi alternata a diarrea.

Le cause del brontolio nella pancia possono essere diverse: intolleranze alimentari (come quella al lattosio), alterazione della flora batterica intestinale, alimentazione non equilibrata. Quando il gorgoglio nello stomaco è forte e persistente più del normale, è consigliabile effettuare una visita per accertare se possa derivare dalla sindrome del colon irritabile, un disturbo assai comune che si caratterizza per l’insorgere di crampi, gonfiore, gas intestinali, diarrea.







Per prevenire ed eliminare i rumori nella pancia possono essere utili alcuni rimedi naturali come l’anice stellato, i probiotici, i semi di finocchio, il carbone vegetale. Per questo problema sono ottime anche le compresse di simeticone da masticare una volta terminati i pasti. Ci sono alcuni cibi che stimolano i rumori nella pancia, e che quindi sarebbero da evitare se non volete creare situazioni imbarazzanti o quando siete costretti a frequentare luoghi silenziosi: uva, legumi, peperoni, broccoli, fagioli, cavoli, e altre verdure simili.

Altri consigli per mettere a tacere una pancia rumorosa sono: mangiare poco e spesso durante la giornata; evitare di restare troppo tempo a digiuno; non consumare bevande gassate.

In caso di crampi o dolori frequenti che si accompagnano ai brontolii e gorgoglii nello stomaco conviene rivolgersi al medico per accertare eventuali patologie o intolleranze alimentari. Purtroppo queste sono in aumento a causa dell’alimentazione poco bilanciata e quindi sono da tenere particolarmente sotto controllo perché sono causa di gonfiore e altri disturbi all’organismo.

In una persona che gode di buona salute i brontolii nella pancia non rappresentano un problema, anzi significa che tutto funziona come dovrebbe. Si tratta di una cosa comune a tutti che dovremmo prendere tutti con maggiore ironia, in fondo succede a chiunque, quindi tanto vale sorridere quando accade e tornare alle nostre attività.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci è laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La sua grande passione è la scrittura. Ha maturato una discreta esperienza sul web e collabora per diversi siti. Ha anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante