L’omicidio di Melania Rea

Print Friendly, PDF & Email

Era uscita di casa per fare una gita con il marito e la figlioletta, ma non sarebbe più tornata: Carmela Melania Rea, 29 anni, è stata uccisa a coltellate. È il 18 aprile del 2011. La donna si trovava sul Colle San Marco di Ascoli Piceno con il marito, Salvatore Parolisi, 30 anni, caporalmaggiore del Rav Piceno, e la figlia Vittoria di 18 mesi.

Melania Rea foto
Le esequie di Melania Rea: una foto sulla bara

L’omicidio

Vediamo come sono andate le cose. Melania ha bisogno di andare in bagno, così si allontana dai due per andare in uno chalet: “Il Cacciatore”. Nessuno, tuttavia, l’ha mai vista entrare. La donna scomparirà nel nulla.

Sarà il marito a lanciare l’allarme dopo venti minuti, non vedendola tornare. Da qui le ricerche. Il corpo senza vita di Melania sarà ritrovato due giorni dopo in un bosco di Ripe di Civitella, nel teramano. A segnalare l’accaduto sarà una telefonata anonima, che riceverà la polizia intorno alle 15.00.Telefonata che sarà fatta da una cabina telefonica pubblica e che non sarà rintracciabile. Arrivano i soccorsi.

Foto di Melania Rea
Melania Rea è stata uccisa il 18 aprile 2011 a Colle San Marco (Ascoli Piceno)

A circa 18 chilometri di distanza da Colle San Marco, giace il corpo di Melania Rea: ha ferite di arma da taglio e una siringa conficcata sul corpo. L’autopsia rivelerà che la donna è stata uccisa con 35 coltellate. Sul corpo non ci sono segni di violenza sessuale né di strangolamento. Dopo tre mesi dall’omicidio le indagini convergeranno in un unico colpevole: il marito di Melania, Salvatore Parolisi.







L’arresto di Parolisi

È il 19 luglio 2011, quando il caporalmaggiore dell’esercito viene arrestato. L’inchiesta passa a Teramo per competenza territoriale. Un mese dopo, il 2 agosto, il gip confermerà l’arresto di Parolisi, che è sospettato di aver assassinato la moglie.

L'arresto di Salvatore Parolisi, marito di Melania Rea
Salvatore Parolisi viene arrestato

Da quel momento non vede più la figlia che, nel frattempo, viene affidata ai genitori di Melania. Il 27 febbraio 2012 inizia il processo, che si conclude con la condanna all’ergastolo di Salvatore Parolisi il 26 ottobre 2012. Il caporalmaggiore continuerà a dire di essere innocente.

Salvatore Parolisi
Salvatore Parolisi, marito di Melania, viene condannato all’ergastolo nel febbraio del 2012

La sentenza di condanna

Quando viene depositata dal gup di Teramo Marina Tommolini la sentenza di condanna, emergono delle novità sul movente dell’omicidio. È il 2 gennaio 2013. Secondo il magistrato, Parolisi avrebbe ucciso Melania per un rapporto sessuale negato, e non per le relazioni extraconiugali dell’uomo con la soldatessa Ludovica Perrone come si pensava in un primo momento.

Melania Rea avrebbe rifiutato la proposta del marito di fare l’amore con lei e per questo motivo l’uomo avrebbe estratto il coltello che aveva in tasca, colpendola 35 volte. Nella sentenza si parla anche del rapporto intrapreso tra Parolisi e la soldatessa. In particolare i due si sarebbero scambiati 5.395 chiamate e 4.012 sms. Da qui la ricostruzione del tempo della loro relazione: due anni.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Loading...
Serena Marotta

Serena Marotta

Laureata in giornalismo, nata il 25 marzo 1976, Serena Marotta è anche scrittrice e poetessa. In passato ha collaborato con il “Giornale di Sicilia” e con “La Repubblica” e, attualmente, scrive articoli per il giornale “L’ora” e per questo sito, cura l’ufficio stampa della casa editrice Torri del Vento, del Caffè letterario Riso e dell’associazione Siciliae Mundi. Queste sono in sintesi, le notizie di base per redigere una qualunque biografia. Quello che non può essere né schematizzato né semplicemente elencato, è in primo luogo la passione che riversa in tutto ciò che fa. Il mondo osservato da due occhi verdi carichi di dolcezza e determinazione, una voce sublime che incanta, un’anima che grida attraverso parole che, considerati gli obiettivi che Serena è riuscita a raggiungere, assumono la caratteristica di concreti fatti.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante