Le fasi lunari

Print Friendly, PDF & Email

Le fasi lunari sono determinate dalla posizione che la Luna assume lungo la propria orbita: infatti la superficie visibile del nostro satellite naturale può essere parzialmente o completamente illuminata dalla luce solare, oppure totalmente nascosta. Questo è dovuto al diverso orientamento della Luna rispetto al Sole.

Il ciclo delle fasi lunari, cioè il tempo intercorrente tra due fasi uguali, dura circa 29,53 giorni ed è chiamato periodo sinodico, termine che deriva dal latino synodicum, che a sua volta trae origine dal greco synodikós, derivazione di synodos ovvero riunione. Il periodo sinodico della Luna è anche indicato con lunazione, rivoluzione sinodica o mese lunare.

Fasi lunari
Fasi lunari

L’intero ciclo delle fasi lunari è composto da quattro posizioni principali e quattro intermedie:







  • Luna nuova, o novilunio, quando la Luna si trova tra la Terra ed il Sole (congiunzione) e, trovandosi nella stessa direzione del Sole, sorge e tramonta con esso e non è visibile a noi, essendo occultata dalla luce solare;
  • Luna crescente, quando la Luna ci mostra meno della metà di superficie illuminata e la parte ricurva, illuminata, è verso Ovest;
  • Primo quarto (quadratura), quando l’angolo formato dalla posizione della Terra con la Luna ed il Sole è di 90°, la superficie della Luna è illuminata per metà, rivolta verso Ovest;
  • Gibbosa crescente, quando la superficie illuminata è più della metà, rivolta verso Ovest;
  • Luna piena o plenilunio, quando la Terra si trova tra il Sole e la Luna (opposizione) e la superficie a noi visibile è completamente illuminata, poiché la sua posizione è opposta a quella del Sole rispetto alla Terra;
  • Gibbosa calante, quando la superficie illuminata è più della metà, rivolta verso Est;
  • Ultimo quarto (quadratura), quando l’angolo formato dalla posizione della Terra con la Luna ed il Sole è di 90°, la superficie della Luna è illuminata per metà, rivolta verso Est;
  • Luna calante, quando la Luna ci mostra meno della metà di superficie illuminata e la parte ricurva, illuminata, è verso Est.

Come riconoscere facilmente la Luna crescente o calante

Alcuni proverbi che riguardano la Luna, ci possono indicare come riconoscere facilmente la fase crescente e quella calante.

“Gobba a ponente Luna crescente, gobba a levante Luna calante”, ci suggerisce, come spiegato prima, che se la falce illuminata è rivolta ad Ovest, la Luna è crescente, se è rivolta ad Est, la Luna è calante.

Un altro proverbio recita e spiega: “La Luna è mentitrice: quando dice che cresce, cioè disegna nel cielo la lettera C, è decrescente, invece quando dice che decresce, cioè disegna una lettera D nel cielo, è crescente”.

La Pasqua e la Luna

Un proverbio popolare ci informa che “Non c’è sabato santo al mondo che il cerchio della luna non sia tondo”, riconducendoci alle origini del metodo di calcolo della Pasqua.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante