L’Impero colpisce ancora

Print Friendly

L’Impero colpisce ancora” è un film diretto da Irvin Kershner del 1980, secondo capitolo (V episodio) della saga di “Guerre Stellari”, che vede nel cast Mark Hamill (nei panni di Luke Skywalker), Alec Guinness (nei panni di Obi-Wan Kenobi), Billy Dee Williams (nei panni di Lando Calrissian), Peter Mayhew (nei panni di Chewbecca), Harrison Ford (nei panni di Ian Solo), David Prowse (nei panni di Dart Fener) e Carrie Fisher (nei panni della principessa Leila).

L'impero colpisce ancora (1980)
L’impero colpisce ancora (1980) – V Episodio della saga di Guerre Stellari (Star Wars)

Trama

Passati due anni dalla battaglia di Yavin, Luke Skywalker, la principessa Leila Organa e Ian Solo, a capo delle forze dell’Alleanza Ribelle, sono obbligate a trovare rifugio su Hoth, gelido pianeta in cui scappano per evitare la persecuzione delle armate imperiali che, come sempre comandate da Dart Fener, hanno intenzione di bloccare definitivamente i tentativi di ribellione dopo che la Morte Nera è stata distrutta.

Fener, desideroso di imprigionare i suoi nemici, ha spedito dei droidi-sonda nei confini più lontani dello spazio, per riuscire a individuare il nascondiglio che ospita i ribelli: a questo scopo, ha arruolato anche alcuni cacciatori di taglie, intenzionati a scoprire soprattutto dove si trova Ian, su cui pende una taglia posizionata dal gangster Jabba the Hutt.

Luke viene aggredito da un wampa (un animale simile allo yeti) nel corso di una ricognizione, ma riesce a scappare usando la spada laser del padre Anakin (gliel’ha regalata Obi-Wan Kenobi). Proprio il suo defunto maestro gli compare davanti, sotto forma di Fantasma di Forza, poco dopo, per invitarlo a recarsi su Dagobah, così da ricevere l’addestramento di Yoda, vecchio leader dell’Ordine Jedi.

Intanto un droide-sonda ha trovato le basi ribelle: informato dell’accaduto, Fener spedisce truppe scelte all’attacco di Hoth. I ribelli riescono a opporre una prima strenua resistenza, ma poi sono costretti ad abbandonare il pianeta, per ritrovarsi vicino all’asteroide Polis Massa. Tuttavia, Leila e il droide D-3BO, impegnati nell’organizzare la fuga, non riescono a salire su nessuna astronave, e quindi fuggono a bordo del Millennium Falcon insieme con Chewbecca e Ian.







Essi, però, intercettati dalle forze imperiali, sono in difficoltà. Intanto Luke, in compagnia di C1-P8, si dirige verso Dagobah, dove l’anziano Yoda, persuaso da Obi-Wan, lo istruisce. Ian e Leila, nel frattempo, giungono in una grotta e sfuggono alle navi imperiali. Tuttavia ben presto si accorgono di non trovarsi in una grotta, ma nella bocca di un enorme verme spaziale.

Nuovamente in fuga, muovono verso la Città delle Nuvole, amministrata da un vecchio amico di Ian, Lando Calrissian, e capitale del pianeta Bespin. Non sanno, però, che il cacciatore di taglie Boba Fett li ha individuati: così, Lando li consegna, subito dopo il loro arrivo, a Fener, che li usa come esca per attirare Luke. Lando, poi, prova a giustificarsi con Ian, spiegando di essersi comportato in quel modo per impedire l’occupazione della città da parte dell’Impero.

Fener vuole catturare Luke per ibernarlo nella carbonite: pertanto, decide di utilizzare Ian per effettuare una prova. Leila, terrorizzata, svela a Ian di essere innamorata di lui. Egli viene dunque ibernato e affidato a Boba Fett, intenzionato a portarlo a Jabba the Hutt per ricevere la taglia. Nel frattempo, Leila – aiutata da Lando – fugge. Boba Fett vola via con Ian, prima che Lando riesca a fermarli.

L’epico duello finale tra padre e figlio

Giunto nella Città delle Nuvole, Luke cade nella trappola di Dart Fener: tra loro inizia un duello, durante il quale essi si spostano sul condotto d’aria centrale. Dart taglia la mano di Luke, mettendolo alle corde e disarmandolo. A quel punto, gli rivela di essere suo padre, proponendogli di governare con lui la galassia. Luke, incredulo, si butta nel condotto e viene espulso all’esterno dai tubi: aggrappatosi a un’antenna, si appella telepaticamente a Leila, che induce il Falcon a fare marcia indietro per prelevarlo. Il Falcon, dunque, contando sull’iper-propulsione fugge e prende Luke a bordo: Skywalker riceverà una mano artificiale. Intanto, Chewbecca e Lando si dirigono verso Tatooine, il pianeta in cui Jabba the Hut tiene prigioniero Ian.

Scritto da Lawrence Kasdan e Leigh Brackett, L’impero colpisce ancora rappresenta la parte centrale della trilogia originale della saga ideata da George Lucas.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly
Stefano Moraschini

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Google+, Twitter, Facebook e Instagram.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante