Come vengono assegnati i fusi orari?

Print Friendly

I fusi orari sono determinate porzioni di territorio della Terra, all’interno delle quali viene adottata la medesima ora. Dato che la Terra compie una rotazione completa sul proprio asse in 24 ore, i 360° della rotazione si dividono per le 24 ore: i risultanti 15° corrispondono alla fascia relativa a ciascun fuso orario.

fusi orari

Ogni fuso è percorso centralmente da un meridiano, la cui ora è quella adottata all’interno di tutto il fuso. I confini dei fusi orari non sono perfettamente rettilinei, ma seguono per lo più i confini delle nazioni. Il riferimento per l’assegnazione dei fusi orari è il Tempo Coordinato Universale (UTC) che coincide con il Tempo del Meridiano di Greenwich (GMT) di longitudine pari a 0°. Greenwich è il nome di una cittadina di Londra, dove ha sede anche il Reale Osservatorio, fondato nel giugno del 1675 da Carlo II, re d’Inghilterra.

La validità del sistema dei fusi orari fu resa ufficiale il 1° novembre 1884, a seguito della Conferenza Internazionale dei Meridiani a Washington D.C.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante