L’Assunta (opera di Tiziano)

Print Friendly, PDF & Email

La prima impresa importante di Tiziano è la collaborazione con Giorgione negli affreschi che ornavano le pareti esterne del Fondaco dei Tedeschi, ricostruito nel 1508 perché distrutto da un incendio pochi anni prima. Giorgione dipinse la facciata principale sul Canal Grande, Tiziano quella laterale.

Degli affreschi, quasi completamente perduti a causa della salsedine e dell’umidità, restano pochi frammenti. Ma il completo distacco da Giorgione di Tiziano avviene con l’Assunta.







Tiziano, Assunta (dettaglio)
L’Assunta di Tiziano (1516-1518); olio su tavola; metri 6,90×3,60. Venezia, chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari.

L’opera si rivelò talmente rivoluzionaria per Venezia che i committenti, i frati francescani, avrebbero voluto rifiutarla, se non avessero saputo che l’ambasciatore austriaco si era offerto di comprarla al loro posto.

Tiziano usò colori avvampanti, come i rossi delle vesti o l’oro solare della luce che avvolge la Madonna e che, piovendo dall’alto sugli uomini in terra, ne fa risaltare la struttura possente con i rapporti luce-ombra, o meglio con i rapporti tonali.

La pennellata, densa e sintetica, costruisce l’immagine dell’Assunta con il colore; si veda il viso della Madonna, fervorosamente rivolto verso il Padreterno, e come siano condotti rapidamente tutti i dettagli: le ciocche dei capelli, la spilla preziosa che chiude i lembi del manto, il manto stesso e il velo trasparente che le attraversa obliquamente il seno.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Serena Marotta

Serena Marotta

Laureata in giornalismo, nata il 25 marzo 1976, Serena Marotta è anche scrittrice e poetessa. In passato ha collaborato con il “Giornale di Sicilia” e con “La Repubblica” e, attualmente, scrive articoli per il giornale “L’ora” e per questo sito, cura l’ufficio stampa della casa editrice Torri del Vento, del Caffè letterario Riso e dell’associazione Siciliae Mundi. Queste sono in sintesi, le notizie di base per redigere una qualunque biografia. Quello che non può essere né schematizzato né semplicemente elencato, è in primo luogo la passione che riversa in tutto ciò che fa. Il mondo osservato da due occhi verdi carichi di dolcezza e determinazione, una voce sublime che incanta, un’anima che grida attraverso parole che, considerati gli obiettivi che Serena è riuscita a raggiungere, assumono la caratteristica di concreti fatti.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante