Coming out e outing, differenze tra i termini

Con il termine outing si indica quella azione, fatta da terzi, che permette di rendere deliberatamente pubblico e senza consenso del soggetto, l’orientamento sessuale. Nella nostra lingua italiana non esiste la traduzione del verbo “to out“, che pertanto viene sostituito da verbi analoghi. Solitamente si utilizzano i verbi infamare, sbugiardare o screditare una persona, mentre viene definito outer chi fa outing nei confronti di qualcun altro.

Coming out e Outing: differenze
Mentre il concetto di coming out è abbastanza chiaro ai più, il termine outing è talvolta usato in modo improprio

Fare outing non è mai accettato dai movimenti per i diritti dei gay che continuano ripetutamente a disapprovare questa pratica d’uso, soprattutto quando essa è usata per discriminare personaggi pubblici. Questi movimenti sostengono che le persone abbiano il diritto alla privacy della loro vita sessuale personale.

L’outing one self, ossia fare outing su se stesso, consiste nella dichiarazione spontanea da parte del soggetto di dichiarare la propria sessualità allo scopo di precedere qualcun altro dal farlo in un modo, molto spesso, sconveniente e diffamante. L’elenco delle persone che hanno subito l’outing sociale include personaggi quali Pete Williams, Richard Chamberlain, Chad Allen e Chastity Bono.

Viceversa, il coming out è un’azione svolta da parte di un soggetto che rivela, in modo spontaneo, la sua identità sessuale. Coming out deriva dalla frase inglese “coming out of the closet”, che significa “uscire dal ripostiglio” o “uscire dal nascondiglio”, in sintesi “uscire allo scoperto”. Nella nostra lingua italiana, questa espressione significa “uscir fuori” (uscire allo scoperto).

Si tratta di una vera e propria liberazione quella di rendere pubblico, uscendo allo scoperto, dimostrando il coraggio nel vivere se stessi e la propria sfera sessuale. Il termine, purtroppo, viene spesso utilizzato in modo errato e lo si confonde con l’outing. Tra i personaggi celebri che hanno fatto coming out troviamo Freddie Mercury, Ricky Martin, George Michael, Elton JohnKeanu Reeves e Ellen Page. In Italia, invece, i più celebri “coming out” sono quelli di Lucio Dalla, Alessandro Cecchi Paone e Tiziano Ferro.

Ci siamo impegnati per scrivere questo articolo. Speriamo ti sia piaciuto. Se ti è stato utile, lascia un messaggio in fondo.

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999 (dal secolo scorso). Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia birre e formaggi. Aiuta anche le persone a posizionarsi sul web raccontando la loro storia. Puoi metterti in contatto con lui su Instagram, LinkedIn, Twitter, Facebook.

Un pensiero su “Coming out e outing, differenze tra i termini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap