Estate (opera di Giuseppe Arcimboldo)

Print Friendly, PDF & Email

L’Estate appartiene alla serie de Le Stagioni, una produzione artistica formata da quattro dipinti, Inverno, Primavera, Estate e Autunno che Giuseppe Arcimboldo realizzò nel 1563 per farne poi dono nel 1569 all’imperatore Massimiliano II d’Asburgo. Si tratta di un olio su tavola che misura 66 x 50 cm. Attualmente il dipinto è conservato al Louvre di Parigi ma non si tratta dell’originale bensì di una seconda realizzazione del quadro, datata 1573, e sempre dipinta da Giuseppe Arcimboldo.

Estate, Arcimboldi
Estate, Arcimboldi

Questo quadro, come gli altri tre, fu realizzato dal pittore milanese secondo la sua famosa tecnica di composizione: utilizzando frutti, verdure, piante e ortaggi caratteristici dell’estate. In questo caso l’artista ha composto una figura femminile.







Questo è l’unico dipinto della serie de Le Stagioni ad essere firmato dal pittore. Come si nota la donna mostra la parte destra del volto. Infatti la serie era immaginata a coppie che si guardavano, Inverno e Autunno, Estate e Primavera. Il volto è composto da ciliegie, da una pesca, da un cetriolo, da una melanzana e da spighe di grano, quest’ultimo è utilizzato anche per comporre l’abito della donna.

Come si è detto la serie de Le Stagioni è stata dipinta prima nel 1563 e poi nuovamente, su richiesta dell’imperatore Massimiliano II, nel 1573. Le copie originali dei dipinti, quelle del 1563, si trovano nel  Kunsthistorisches Museum di Vienna e sono solo due della serie: Inverno ed Estate. Gli altri due originali: Primavera e Autunno, non esistono più.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall'inglese e dal catalano.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante