Ballo al Moulin Rouge (La danza, o “Valentin le Désossé addestra le nuove leve”), opera di Toulouse Lautrec

Print Friendly, PDF & Email

Il quadro che analizziamo in questo articolo è una delle opere più celebri del pittore francese Henri de Toulouse Lautrec. Il suo titolo è Ballo al Moulin Rouge, ma viene anche indicato come La danza (in inglese: At the Moulin Rouge – The Dance), oppure come Valentin le Désossé addestra le nuove leve (in francese: Dressage des nouvelles par Valentin-le-Désossé). L’opera è stata dipinta da Toulouse-Lautrec nel 1890 su commissione dei proprietari del celebre locale Moulin Rouge.

Ballo al Moulin Rouge - At the Moulin Rouge - The Dance
Ballo al Moulin Rouge (At the Moulin Rouge – The Dance): dettaglio centrale del dipinto

Il Moulin Rouge

Il locale, un finto mulino con le pale rosse, era già in attività da due anni quando Lautrec ebbe l’incarico di realizzare questo ampio manifesto (le misure in centimetri sono: 115,6 x 149,9) composto con colori ad olio su tela. Toulouse Lautrec frequentava abitualmente il Moulin Rouge, tanto da conoscere bene i suoi artisti e in particolare la coppia Valentin le Désossé (il senzaossa) e La Goulue, ballerini tra i protagonisti assoluti del palcoscenico.

Ballo al Moulin Rouge - At the Moulin Rouge - The Dance - La Danse au Moulin-Rouge - Toulouse Lautrec
At the Moulin Rouge – The Dance (La Danse au Moulin-Rouge) • Henri de Toulouse-Lautrec (1889-1890) • L’opera è conservata negli Stati Uniti presso il Philadelphia Museum of Art

Ballo al Moulin Rouge, il quadro

Si tratta di un’opera impegnativa per il pittore parigino, il quale amava deformare e caricaturare i suoi soggetti. Famoso era, infatti, il modo di Lautrec di impressionare sulla tela il momento che voleva raccontare, abusando della sua capacità di distorcere i modelli, per poi rappresentare in modo dettagliato ciò che vedeva.







Questa considerazione vale in modo particolare per il dipinto in esame, Ballo al Moulin Rouge, dove al centro vediamo Désossé ballare nel suo abito attillato e La Goulue usare le sue famose movenze, agitando la gonna in modo vistoso e provocante. Intorno a loro vi sono gli spettatori occasionali, che li osservano incuriositi e festosi. Chi li guarda, infatti, è ammirato ma anche divertito. Fra il pubblico appare anche qualche ballerina, lì presente per apprendere la tecnica del ballo in voga nei cabaret dell’epoca. Da qui viene l’altro titolo con cui il quadro è conosciuto: Dressage des nouvelles par Valentin-le-Désossé (Valentin le Désossé addestra le nuove leve).

Descrizione

Sulla destra vediamo un crocchio di persone che osservano la scena. Fra questi c’è anche il padre del pittore, il conte Alphonse-Charles-Marie de Toulouse-Lautrec-Montfa. Altre persone voltano le spalle alla coppia protagonista e si riuniscono fra di loro per discorrere della serata. Più vicine allo spettatore vi sono due donne: una in rosa, l’altra in verde. Sembrano guardare i ballerini, ma il loro soggetto è segato alle ginocchia. E’ un espediente che Henri Toulouse-Lautrec utilizzerà anche in altri dipinti. Forse il suo intento è quello di attirare ancor più l’attenzione su di loro, oppure per infastidire la visione dello spettatore.

Alcuni personaggi sono caricaturali, un po’ esagerati nel loro portamento. Questo è un aspetto caratteristico dei quadri di Lautrec, dove oltre al racconto c’è anche l’ironia e a volte il dileggio di coloro che partecipano alla scena rappresentata.

Il dipinto Ballo al Mouline Rouge venne esposto nel locale stesso, e lì vi rimase per molto tempo, così come altre opere del pittore che trovarono la loro giusta collocazione nei luoghi di Parigi che tanto amava frequentare.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall’inglese e dal catalano.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante