Passaggio in India, di Edward Morgan Forster: riassunto

Print Friendly, PDF & Email

Passaggio in India, dello scrittore Edward Morgan Forster, è edito per la prima volta nel Regno Unito nel 1924. E’ considerato uno dei romanzi più significativi dell’autore, che deve la sua influenza alla corrente letteraria di quel tempo, definita “modernismo” e che si ispira alla tecnica del cosiddetto “flusso di coscienza” o “stream of consciousness”. Passaggio in India, narra la storia vissuta dai protagonisti nell’India coloniale britannica.

Passaggio in India
Passaggio in India: una copertina del libro nella versione italiana (a sinistra) e una nella versione in lingua originale (a destra)

Evidenziando le varie differenze culturali, sociali e di pensiero tra indiani e inglesi, l’autore non si preoccupa di mettere chiaramente in risalto se voglia denunciare l’atteggiamento dominante del mondo coloniale dell’impero Britannico o se voglia solo rimarcare una privata considerazione nell’ambito delle proprie idee e convinzioni.

Il romanzo di Edward Morgan Forster risulta però avvincente, misterioso ed intrigante per tutti coloro che vogliono avvicinarsi a conoscere la corrente letteraria di quel tempo, il “modernismo”, attraverso uno dei suoi più emblematici lavori letterari. Il romanzo si è aggiudicato il James Tait Black Memorial Prize, premio per la narrativa tra i più antichi e prestigiosi della Gran Bretagna. Sarebbe consigliata una pronta lettura del romanzo, in lingua originale, a chi dispone di una conoscenza della lingua inglese, per meglio comprendere la scorrevolezza narrativa esercitata dall’autore.

Il tema dominante del romanzo è sicuramente la diversità sociale e culturale tra gli inglesi colonizzatori e gli indiani colonizzati che trascorrono la loro vita, ognuno nel proprio mondo, chiusi all’interno dei loro spazi e delle loro culture. Focus principale del romanzo sono le incomprensioni nella convivenza tra i due popoli, coloni inglesi e la popolazione indiana, agli inizi degli anni Venti. Edward Morgan Forster, non risparmia analisi e critiche, né agli inglesi, né agli indiani descrivendone, da disincantato osservatore, tutta la meschinità ed assurdità proprie della razza umana.







Il romanzo si apre con l’arrivo di due signore inglesi nella cittadina indiana di Chandrapore. Le due protagoniste sono Mrs Moore, anziana signora in visita al figlio magistrato Ronny e la giovane Adela Quested, fidanzata del figlio. Grazie al calore umano di Mrs Moore e al carattere franco e spregiudicato di Adela, i difficili rapporti tra occupanti inglesi e indiani, evidenziati dalle due nella società cittadina, sembrano prendere una piega differente e migliorare. Nell’evolversi del racconto, emergono due figure molto importanti per il romanzo: il medico dottor Aziz e l’insegnante inglese Cyril Fielding, due persone legate tra loro da una profonda amicizia, che credono nella convivenza pacifica e rispettosa tra i due differenti popoli.

Aziz si avvicinerà alla signorina Adela ed a Mrs Moore, invitandole, durante un incontro a casa di Mr Fielding, a prendere parte ad una gita. Proprio durante questa gita, effettuata prima in treno, poi in groppa ad elefanti, alle grotte dei monti Marabar, (probabilmente dal punto di vista geografico si pensa che lo scrittore abbia preso come punto di riferimento le grotte di Barabar), l’equilibrio nato nel gruppo si rompe a causa di un incidente e ai successivi malintesi. Durante la visita al sito, Adela si stacca dal gruppo e, rimasta sola in una grotta, ha l’impressione che Aziz tenti di aggredirla nel buio; riesce a scappare, lasciando però cadere il cannocchiale che portava con sè. Aziz, che aveva perso di vista la signorina, si mette alla sua ricerca e trova il cannocchiale che raccoglie e porta con sè. Sarà questa la presunta prova della sua colpevolezza di fronte alla polizia prima e al giudice poi, che lo incriminerà di tentate molestie.

Aziz viene arrestato. Al processo non assiste Mrs Moore che, sdegnata per l’accusa a suo avviso totalmente ingiusta, decide di ripartire per la sua Inghilterra ma che non rivedrà mai più, visto che durante il lungo viaggio morirà. Il processo prende una svolta al di là del fatto in sè e diventa una questione politica e sociale, quasi una piccola guerra tra inglesi ed indiani dove, naturalmente, ognuno si vedrà schierato dalla propria parte, a difesa del proprio conterraneo. Adela però, nel momento culminante del processo, davanti al giudice, ritratta la sua prima versione, sostenendo di essere stata vittima solo di un’allucinazione, spiega che probabilmente si è immaginata che l’increscioso fatto fosse accaduto, mostrandosi visibilmente confusa.

Edward Morgan Forster
Una fotografia dell’autore Edward Morgan Forster

Aziz a questo punto, visto i nuovi sviluppi, viene scarcerato e Ronny decide di rompere il fidanzamento con Adela che, vista la situazione insostenibile, decide di far ritorno in patria, l’Inghilterra. A questo punto del romanzo, i rapporti tra i protagonisti indiani e quelli inglesi si logorano e si interrompono bruscamente, anche tra i due protagonisti, Fielding e Aziz, anche se erano da tempo legati da una forte amicizia. Aziz crede che Fielding lo abbia tradito ed ingannato per questioni inerenti una notevole somma di denaro e perché crede che gli abbia tenuto nascosto una segreta relazione fra lui e la signorina Adela.

Solo alla fine verranno a galla, tutti i malintesi e le incomprensioni ma ormai l’amicizia tra i due ha subito una insanabile, profonda e significativa incrinatura. Aziz capisce che la possibilità di costruire un mondo di convivenza, esente da discriminazioni può costituire solo un ideale, forse utopico e che la realtà è ben lontana da ciò che il suo sogno aveva sempre sperato. Capisce così che per ora una rispettosa e fidata convivenza tra indiani ed inglesi è solo un sogno, per ora irrealizzabile.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Stefano Moraschini

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Google+, Twitter, Facebook e Instagram.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante