Il giardino segreto (Burnett): riassunto

Print Friendly, PDF & Email

Tra le altre opere per ragazzi, scritte dall’autrice anglo-americana Frances Hodgson Burnett, troviamo “Il giardino segreto”. L’opera è stata composta nel 1910 e ha ottenuto un notevole successo di pubblico e di critica. Il romanzo narra le vicende di due ragazzi di nome Mary e Colin e delle loro avventure nello Yorkshire. I due, tra l’altro, si prenderanno cura di un giardino segreto circondato da mura, il cui ingresso, anni prima, era stato proibito a tutti, quando un grave incidente aveva colpito la moglie dello zio Archibald e aveva segnato le vite degli abitanti di quella casa.

Il giardino segreto - Frances Hodgson Burnett - 1910 - riassunto
Frances Hodgson Burnett, “Il giardino segreto” (1910)

Il giardino segreto: riassunto

Il romanzo si apre con la protagonista Mary che è costretta a partire per l’Inghilterra dopo che un’epidemia di colera stermina la sua famiglia. La ragazza, a quel punto, lascia la sua amata India e parte verso l’Inghilterra, dove sarà affidata alle cure di suo zio, il nobile lord Archibald Craven. Lo zio vive in un tetro castello sperduto nella landa di Misselthwaite nello Yorkshire. Egli è un vedovo scontroso, non si preoccupa nemmeno di accogliere Mary che viene affidata alle cure della spocchiosa governante Mrs. Medlock che la invita a non creare problemi e non accedere alle stanze del castello senza il dovuto permesso. Diverso è il comportamento di Martha, la giovane cameriera che tratta la ragazza con gentilezza e la stimola nella sua nuova avventura. Infatti Mary non si scoraggia e sembra adattarsi alla vita del castello.

Un giorno la ragazza viene a conoscenza del fatto che l’atteggiamento parecchio scontroso dello zio Archibald era dovuto ad un tragico incidente che era avvenuto nel giardino segreto del castello, nel quale la sua amata moglie Lilias aveva perso la vita. La giovane signora amava coltivare rose in un giardino segreto, dove aveva fatto costruire una sorta di altalena sulla quale un disgraziato giorno si sedette male, cadendo in malo modo e trovando la morte. Da allora, il giardino non era stato più visitato da nessuno, per scelta di Archibald, che ne aveva nascosto le chiavi in un luogo solo a lui conosciuto. Ma casualmente, un giorno Mary ritrova la chiave di quel posto segreto e, pensando che si possa trattare della chiave del giardino misterioso, si reca dinnanzi alla porta dello stesso, aprendola.

Qui le appare un posto affascinante e immerso nella natura. In seguito Mary, con l’aiuto di Dickon, fratello minore di Martha, molto esperto di piante ed animali, deciderà di far risplendere, come era un tempo, il giardino del castello. La ragazza, un giorno, sente un misterioso pianto provenire dalla casa e decide di scoprire di che si tratta. A quel punto Mary, seguendo i lamenti, scopre una stanza con un bambino della sua età che giace in un letto. Si tratta di Colin (figlio di suo zio Archibald), orfano di madre e ritenuto sofferente di un problema non specificato alla colonna vertebrale. Nonostante l’opposizione della governante, Mary e Colin diventano ben presto amici. La ragazza aiuta il giovane Colin e gli restituisce la gioia di vivere. La sua malattia era solamente dovuta a paure psicosomatiche e non si trattava in alcun modo di una patologia medica. Infatti, la malattia era la conseguenza della sua paura del mondo e degli altri.







Grazie all’incoraggiamento di Mary e di Dickon, Colin riprende a camminare e, informato del giardino segreto, decide di venire in contatto con un mondo incantato: un ambiente verdeggiante e straordinario. A quel punto, anche Colin si prende cura del giardino insieme a Mary e Dickon. Il giardino segreto è visto dai ragazzi come un luogo fantastico e un rifugio magico, impossibile da dimenticare. I tre bambini si accordano di mantenere il segreto sulla buona salute di Colin per poter fare una lieta sorpresa al padre Archibald quando ritornerà a casa da uno dei suoi lunghi viaggi all’estero. Una notte, Archibald sogna l’amata Lilias, che lo invitava a ritornare a visitare il giardino segreto; svegliandosi spaventato e incuriosito, decide di rientrare subito a Misselthwaite.

Appena arrivato al giardino, con immenso stupore, Archibald vede arrivare verso di lui suo figlio Colin camminando. Questa visione fa sciogliere il duro Archibald che si scioglie in un paterno abbraccio verso il ragazzo. Una volta venuto a conoscenza del lavoro fatto da Mary e Dickon nei confronti di Colin, Archibald si rivolge verso di loro ringraziandoli immensamente per ciò che erano riusciti ad ottenere. Da quel momento, la famiglia diventa composta da tre persone: Archibald, Colin e Mary. Il personale di servizio rimane sorpreso ma contento nel vedere il ritorno festoso al castello del signor Archibald, insieme a Colin e agli altri due bambini.

Temi trattati

I temi affrontati da Frances Hodgson Burnett nel suo romanzo sono quelli dell’amicizia, del rapporto tra uomo e natura (lo si vede dalla brughiera che circonda la tenuta del castello, fino al giardino dapprima spoglio poi verde e fiorito). Altri temi trattati sono: la fiducia nel prossimo, i rapporti famigliari, le paure dell’ignoto, la morte e la solitudine.

Per “Il giardino segreto”, sono stati numerosi gli adattamenti cinematografici e televisivi del romanzo.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Stefano Moraschini

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Google+, Twitter, Facebook e Instagram.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante