Cos’è il raggio verde?

Print Friendly, PDF & Email

Il raggio verde, detto anche rayon vert o green flash, è un fenomeno ottico atmosferico piuttosto raro che produce una sottile striatura luminosa di colore verde-azzurro sulla sommità del disco solare, poco prima che il Sole scompaia sotto l’orizzonte al tramonto. Si può verificare anche quando il Sole sta sorgendo e raramente le striature possono assumere colore blu-indaco.

Il fenomeno del raggio verde
Il fenomeno del raggio verde

Come si manifesta

Il fenomeno del raggio verde si può manifestare in due diverse modalità: nella prima, il Sole è visibile sopra l’orizzonte e da esso si distacca un sottile arco verde che si divide in uno o più filamenti verdi-azzurri; nella seconda modalità, la più comunemente osservata, le striature verdi-azzurre compaiono subito senza aver osservato prima la formazione dell’arco, e si uniscono poi creando il raggio verde.

Durata del fenomeno

La durata è molto variabile, a seconda della latitudine in cui ci si trova. Può variare da una frazione di secondo ad alcuni secondi, mentre ai Poli può durare anche alcuni minuti.

Raggio verde a Santa Cruz, California
Raggio verde a Santa Cruz, California

Le cause del fenomeno del “raggio verde”

Il raggio verde è causato dalla rifrazione dei raggi solari da parte dell’atmosfera. I raggi del Sole, trovandosi in prossimità dell’orizzonte, all’alba o al tramonto, devono attraversare uno strato di atmosfera più spesso; questo causa una rifrazione maggiore della luce solare, che viene scomposta nei vari colori.







Le componenti della luce di colore verde e blu, che hanno lunghezze d’onda minori, vengono rifratte più efficacemente di quelle con lunghezze d’onda maggiori, rosse e gialle. Il disco solare può quindi apparire come una serie di dischi leggermente sfasati tra di loro.

Dato che i vari colori di cui è composta la luce non vengono rifratti con la stessa angolazione, l’atmosfera funge da “prisma” e di conseguenza, quando il Sole è in prossimità dell’orizzonte, i colori che scompaiono prima sono il rosso e il giallo e solo successivamente il verde e il blu. L’assorbimento atmosferico elimina la componente blu, mentre quella verde rimane visibile.

Disco solare con evidenziate le varie componenti di colore
Disco solare con evidenziate le varie componenti di colore

Il raggio verde nel passato

Il fenomeno del raggio verde è conosciuto fin dalle popolazioni antiche: Caldei, Babilonesi ed Egiziani menzionarono il fenomeno ma senza riuscire a darne spiegazione. Il fisico inglese James Prescott Joule (1818-1889) descrisse il fenomeno nel 1869 ed il fisico irlandese William Thomson, conosciuto anche come Lord Kelvin, (1824-1907) nel 1893.

Lo scrittore francese Jules Verne, prese ispirazione da questo fenomeno per il suo romanzo “Il raggio verde” (1882), che descrive così: “…Se c’è del verde in Paradiso, sicuramente è quel verde, il vero colore della Speranza; …un raggio verde, ma di un verde meraviglioso, di un verde che nessun pittore può ottenere sulla sua tavolozza, un verde di cui la natura né nella varietà dei vegetali, né nel colore del mare più limpido, ha mai riprodotto la sfumatura!…”.

Il raggio verde” è altresì un film del 1986, diretto dal regista Eric Rohmer e vincitore del Leone d’oro alla Mostra del cinema di Venezia, che prende ispirazione dall’omonimo romanzo di Jules Verne.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante