I Monty Python

Print Friendly, PDF & Email

I Monty Python sono un celebre gruppo comico del Regno Unito. Un esempio di umorismo colto, che ha saputo far ridere generazioni intere. Sono famosi soprattutto in Inghilterra, ma sono conosciuti anche in Italia, grazie al celebre film “Monty Python – Il senso della vita” (The Meaning of Life), vincitore del Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes nel 1983.

Monty Python
Monty Python

Graham Chapman, John Cleese ed Eric Idle si conoscono durante gli studi universitari a Cambridge: tutti e tre fanno parte della compagnia teatrale Footlights. Intanto, a Oxford altri due giovani, Terry Jones e Michael Palin, proprio nel medesimo modo, s’incontrano, mentre Terry Gilliam frequenta università di Los Angeles. I Monty Python non sono dei saltimbanchi, ma ragazzi preparati con un titolo di studio alto (tra di loro c’è un medico, tre laureati in lettere e uno in giurisprudenza) e i loro testi sono sempre di un certo spessore, pronti ad analizzare il momento sociale con ironia e arguzia. John Cleese incontra Terry Gilliam a New York e c’è subito una straordinaria intesa professionale, che porta a una sinergia tra i due gruppi di amici.

La svolta professionale arriva nel 1969 quando la BBC propone a John Cleese (che in quel periodo fa coppia fissa con Chapman) un programma comico. Si rende conto di aver bisogno di un gruppo di collaboratori un po’ più ampio, perché il lavoro è davvero troppo per due persone, e così convoca Palin, che però rilancia la proposta del collega: desidera che nel gruppo siano presi anche Terry Gilliam e Terry Jones. I sei componenti dei Monty Python iniziano proprio con quest’avventura televisiva a lavorare tutti insieme e fondano ufficialmente il gruppo comico.







Il programma, Monty Python’s Flying Circus, va in onda fino al 5 dicembre 1974, con grande successo. Il sestetto propone un nuovo modo di far comicità, molto libero e senza gli schemi rigidi e convenzionali che caratterizzano il linguaggio di quel periodo.

È proprio questa esperienza, che segna l’inizio di una lunga carriera e con cui il gruppo ottiene fama e successo. Purtroppo, però, John Cleese sempre alla ricerca di novità e stimoli, durante la terza stagione decide di abbandonare la trasmissione, considerandola ormai totalmente esaurita. Ha perso slancio e freschezza. Questo saluto, però, non è un addio e non porta allo scioglimento del gruppo.

Nel 1971, cavalcando il successo del momento, viene creata una versione lungometraggio di Flying Circus, che arriva anche in Italia con un certo successo. Il cinema è, all’epoca, l’unico modo che hanno i Python per farsi conoscere anche all’estero. Nel 1975, arriva il colpo di genio: girare un film che abbia una trama unica e che non sia l’unione di una serie di puntate della trasmissione televisiva. Il titolo è Monty Python e il Sacro Graal e ottiene un buon consenso di pubblico, tanto che nel 1979 realizzano anche Brian di Nazareth, che racconta la vita di Brian un “contemporaneo” di Gesù, decisamente dissacrante. Il vero successo però arriva nel 1983, quando producono Monty Python – Il senso della vita, aggiudicandosi il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes.

Gli anni Ottanta sono il momento dell’incoronazione definitiva, ma anche dello stallo della loro comicità: hanno dato tutto e forse hanno ottenuto anche più applausi di quanto non immaginassero, realizzando non solo dei prodotti di qualità, ma dando un nuovo ritmo all’umorismo. Nel 1989, Graham Chapman muore e i Pyton decidono di dividersi definitivamente, dopo 20 anni di onorata carriera. Gli attori però non smettono di lavorare, semplicemente scelgono di operare come solisti, collaborando tra loro solo in alcune occasioni. Restano, tra l’altro, uniti nella gestione della Python (Monty) Pictures Limited, fondata nel 1973, società che si occupa di gestire i lavori (soprattutto far fruttare i diritti d’autore) realizzati nella loro carriera.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante

Segnalo gli errori nel testo (tralasciando quelli di sintassi):
– solo Chapman e Cleese si conoscono alla Footlights, Idle ci entrerà dopo che loro se ne saranno andati.
– Gilliam non studiava a Oxford, ma in una università di Los Angeles. Il primo Python che ha conosciuto è Cleese a New York.
– I 5 inglesi cominciano a conoscersi nel gruppo di scrittori della trasmissione "The Frost Report". In seguito si uniscono a gruppetti per realizzare altre trasmissioni comiche.
– Palin chiede che venga preso anche Idle nel Flying Circus
– Nel 1971 viene creata una versione LUNGOmetraggio.
– Il vero successo internazionale è Brian di Nazareth, che li costringe a realizzare Il Senso della Vita di cui non sono pienamente soddisfatti (a dispetto del premio inaspettato)
– Lo scioglimento non ha un momento preciso. Semplicemente le carriere soliste sono diventate sempre più importanti.