Michael Jackson, Bad (1987)

Print Friendly, PDF & Email

Quando pubblica “Bad”, il 31 agosto 1987, Michael Jackson è già una star famosa in tutto il mondo. Realizzato in collaborazione con Quincy Jones, il settimo album del “re del pop” cerca di ricalcare il successo ottenuto qualche anno prima dall’album “Thriller”.

Michael Jackson, Bad (1987)
La copertina di “Bad” (1987), album di Michael Jackson

Associato al singolo, Jackson realizza anche il video Bad, in una stazione metropolitana di New York. Nel video si notano i primi cambiamenti fisici del cantante, che sta cominciando a sbiadirsi la pelle.

L’album “Bad”, però, non realizza lo stesso record di vendite del predecessore “Thriller”: si calcola che il disco abbia venduto circa 33 milioni di copie in tutto il mondo, mentre le copie dei singoli arrivano a circa tredici milioni di vendite. Per la realizzazione di “Bad” Michael Jackson si avvale della collaborazione di artisti del calibro di Stevie Wonder e Martin Scorsese (che si occupa della regia del video “Bad”).

Struttura dell’album

L’album “Bad” si apre con il brano omonimo, e con il pezzo “The Way you make me feel”, prosegue con “In the Mirror” e “Liberian Girl” e termina con il ritmo incalzante di “Smooth Criminal”. Nella Special Edition, pubblicata nel 2001 in occasione dei trenta anni di carriera di Jackson, vengono aggiunte tre tracce extra e alcune interviste. Nel 2007 l’album “Bad” viene riproposto dalla Sony BMG in versione ecologica, realizzato con materiali a basso impatto ambientale. Nel mese di Settembre 2012, trascorsi venticinque anni dalla pubblicazione dell’album, è stato pubblicato “Bad 25”, contenenti un CD ed un DVD live.







Per pubblicizzare l’album i singoli pezzi sono stati riproposti anno dopo anno a partire dal 1987. L’album contiene brani bellissimi come “Dirty Diana”, “Leave me alone”, “Man in the Mirror”. L’album ha ottenuto il riconoscimento del “Grammy Awards”per “Leave me alone” come Miglior video in formato lungo. Per promuovere l’album Micheal Jackson comincia il suo tour a partire da Tokyo, il 12 Settembre 1987, e lo termina nel 1989 a Los Angeles. Questo è il primo tour da solista del cantante.

Michael Jackson nella bufera mediatica

una foto di Michael Jackson
Michael Jackson

A partire dall’anno in cui esce “Bad”, Michael Jackson comincia a far parlare spesso di sé. I giornalisti gli si piombano addosso come iene per capire le motivazioni dello schiarimento progressivo della sua pelle, e il cantante dichiara di essere ammalato di vitiligine, e di essersi sottoposto ad operazioni chirurgiche solo per una ferita sul mento ed una rinoplastica. Nel 1988 viene pubblicata la sua biografia, nella quale il re del pop cerca di discolparsi anche dalle pesanti accuse di pedofilia che gli si attribuiscono.

Michael Jackson non è un personaggio comodo, la sua vita è piena di ombre e contraddizioni, ma ciò che conta realmente è che è un genio indiscusso della musica pop, ed è destinato a restare sulla scia dell’onda anche quando smetterà di vivere.

I fan gli si stringono intorno per difenderlo dalle pesanti accuse, in molti gli credono, per altri Jackson è un personaggio diabolico, che non merita considerazione, per altri ancora è soltanto la povera vittima di un’infanzia negata (la sua). E tu, sei un fan di Michael Jackson? Cosa pensi della sua musica? Aspettiamo i tuoi commenti sull’argomento!







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci

Cristiana Lenoci è laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La sua grande passione è la scrittura. Ha maturato una discreta esperienza sul web e collabora per diversi siti. Ha anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante