Little Rock Nine

Print Friendly

L’evento dei Little Rock Nine (i nove di Little Rock) rappresenta un evento importante nella storia della segregazione razziale negli Stati Uniti d’America. Era il 1957, quando a Little Rock, città dell’Arkansas, nel sud degli Stati Uniti, nove ragazzi di colore venivano ammessi per la prima volta in una scuola per bianchi, creando non pochi problemi di ordine pubblico. Un episodio che sconvolse la vita degli americani, prima di allora abituati alla rigida separazione delle due razze etniche.

Little Rock Nine - 1957
Little Rock Nine

I precedenti

Dallo schiavismo del Seicento fino alla Seconda Guerra Mondiale, non era poi cambiata molto la situazione dei neri americani. Costretti prima ad una vita di stenti e sacrifici lavorando duramente nelle grandi piantagioni, la loro condizione migliorò appena con l’abolizione ufficiale della schiavitù nel 1865, sancita il 18 dicembre nel XIII emendamento della Costituzione degli Stati Uniti.

Nonostante ciò, tutti gli stati del sud emanarono pian piano provvedimenti che limitavano i diritti dei neri, per motivi essenzialmente economici. Dal 1876 al 1965 furono emanate leggi che sancirono la segregazione razziale della società. Furono chiamate Leggi Jim Crow, dal nome caricaturale con il quale venivano etichettati i giovani lavoratori neri.

Da quel momento in poi ci fu una vera e propria separazione tra i neri e i bianchi nella società americana: esistevano bar e tavole calde per bianchi e per neri, scuole, ospedali, perfino mezzi pubblici separati. Molte furono le stragi di afroamericani, uccisi solo perché protestavano per ottenere l’uguaglianza dei diritti. Alla fine della Seconda Guerra Mondiale qualcosa iniziò a cambiare: i movimenti riuscirono ad ottenere i primi concreti risultati.

Bisognerà aspettare gli anni ’60 e soprattutto l’operato del presidente John Fitzgerald Kennedy insieme con quello di Martin Luther King , pastore e attivista non violento, per vedere i primi risultati di una politica realmente egualitaria.

Little Rock Nine: l’episodio e la storia

I fatti dei Little Rock Nine sono simbolici perché testimoniano quanto erano tesi negli anni ’50 i rapporti tra bianchi e neri. Nel 1954 si decise di porre fine alla segregazione razziale nelle scuole americane. Il 4 settembre del 1957 iniziò l’anno scolastico a Little Rock, nell’ Arkansas, e nove ragazzi neri vennero selezionati, per merito, per frequentare la scuola superiore cittadina.







A causa delle proteste scoppiate tra gli studenti bianchi, l’Arkansas National Guard impedì l’accesso alle aule ai nove studenti di colore. Il caso venne subito denunciato al presidente di allora Eisenhower, che in tutta risposta commissariò l’Arkansas National Guard e inviò le truppe federali per scortare gli studenti a lezione.

Little Rock Nine - militari
I militari scortano gli studenti

Nonostante la presenza dell’esercito, i nove ragazzi non ebbero vita facile a scuola: venivano continuamente perseguitati dagli altri ragazzi, perfino sotto gli occhi dei professori. I ragazzi bianchi non venivano neanche puniti a dovere ma soltanto nei casi eclatanti di ingiustizia, e solo quando questi erano testimoniati da un adulto.

La situazione divenne così critica che il governatore decise di prendere duri provvedimenti. Venne indetto un referendum per l’interruzione dell’anno scolastico e grande fu la campagna del governatore contro l’educazione unitaria di bianchi e neri. Si decise a maggioranza per l’interruzione dell’anno scolastico, altrimenti conosciuto come Lost Year.

I nove e le loro famiglie continuarono ad essere perseguitati perché ritenuti colpevoli dagli altri genitori per la perdita dell’anno scolastico dei loro figli, così come tutta la comunità nera. La situazione restò tale fino al 1959, quando la maggior parte dei membri segregazionisti della scuola furono sostituiti con altri moderati e i ragazzi di colore riuscirono finalmente a partecipare alle lezioni.

Little Rock oggi

La scuola, ancora in parte funzionante come high school, è diventata la sede di un Museo dedicato ai diritti civili per commemorare gli eventi del 1957. Nel 1958 il poeta cubano Nicolas Guillén pubblicò una poesia intitolata Little Rock, sia in inglese che in spagnolo, incentrata sulla tematica della segregazione razziale.

Little Rock Nine - Hazel Bryan - Elizabeth Eckford
Little Rock Nine: Hazel Bryan ed Elizabeth Eckford

L’evento di Little Rock scosse enormemente le coscienze, tant’è che ancora oggi si tengono commemorazioni annuali sul posto. Al famoso talk show televisivo di Oprah Winfrey, in tempi recenti, sono state ospiti due ragazze protagoniste della vicenda: Hazel Bryan ed Elizabeth Eckford; la prima fu la ragazza bianca che aggredì verbalmente la seconda, una dei nove, immortalate in una fotografia che fece il giro del mondo. Le due si sono parlate e confrontate e Hazel ha avuto modo di scusarsi per il suo comportamento. Nel 2007 l’evento è stato raffigurato anche su un dollaro come illustrazione commemorativa.

Nel 2008 i Little Rock Nine sono stati invitati alla cerimonia dell’inaugurazione del mandato del Presidente Obama, il primo afro-americano diventato Presidente degli Stati Uniti. Molto è stato fatto, molto è cambiato a seguito di questo grave episodio, ma la strada per una vera uguaglianza dei diritti è ancora lunga.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly
Anna D'Agostino

Anna D'Agostino

Anna D'Agostino è nata e cresciuta a Napoli. Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna, è una grande appassionata di libri e scrittura. Collabora come giornalista pubblicista presso varie testate online e lavora come insegnante di approfondimento letterario presso una scuola media.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante