La Festa della Repubblica Italiana – Logo Google celebrativo

Print Friendly, PDF & Email

Il 2 giugno 2012 a ricordo della nascita della Repubblica Italiana, Google ha dedicato il suo Doodle (il logo celebrativo) alla Festa della Repubblica Italiana.

Doodle Google dedicato alla Festa della Repubblica Italiana - 2 giugno 2012
Doodle Google dedicato alla Festa della Repubblica Italiana – 2 giugno 2012

Nei giorni 2 e 3 giugno del 1946 si tenne un referendum istituzionale per votare tra monarchia o repubblica: attraverso il voto, espresso con suffragio universale, i cittadini maschi e femmine italiani vennero chiamati a esprimere la propria preferenza su quale forma di governo adottare, in seguito alla caduta del fascismo e di Mussolini.







Benito Mussolini
Benito Mussolini

Dopo 85 anni di regno, con 12.718.641 a favore della Repubblica e 10.718.502 a favore della monarchia, l’Italia diventava una repubblica e i monarchi di casa Savoia venivano esiliati.

Emblema della Repubblica Italiana
Emblema della Repubblica Italiana

La giornata del 2 giugno celebra la nascita della nazione italiana ed è paragonabile al 14 luglio della Francia – l’anniversario della Presa della Bastiglia del 1789 –  e al 4 luglio degli Stati Uniti d’America – giorno in cui nel 1776 venne firmata la Dichiarazione d’Indipendenza.

Prima della fondazione della Repubblica, la festa nazionale italiana cadeva la prima domenica di giugno, festa dello Statuto albertino. Con la legge 5 marzo 1977, n.54 (soprattutto a causa della congiuntura economica sfavorevole) la Festa della Repubblica venne spostata alla prima domenica di giugno. A partire invece dall’anno 2001 grazie al Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, il secondo governo Amato, con la legge n. 336 del 20 novembre 2000, riportò le celebrazioni al 2 giugno, giornata che quindi tornò ad essere classificata come festiva.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Loading...
Stefano Moraschini

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Google+, Twitter, Facebook e Instagram.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante