Cos’è il tarsio?

Print Friendly

Piccolo, curioso e dall’aria simpatica e dolce, il tarsio è un genere di primate che vive nelle giungle delle Filippine, nel Sud-Est asiatico, nel Borneo e a Sumatra. Lungo 8-15 cm, è dotato di 20-25 cm di coda. I suoi grandi occhi, sproporzionati rispetto alle sue dimensioni, denotano la sua indole di creatura della notte ed hanno la particolarità di essere fissi, non roteano cioè nell’orbita oculare.







Tarsio
Il Tarsio

Per guardarsi attorno però, il tarsio è dotato della possibilità di ruotare il capo fino a 180°. Di giorno lo troviamo dormire nascosto tra gli alberi, avvinghiato sui tronchi, mentre vive di notte nutrendosi di insetti e piccoli vertebrati. Le mani ed i piedi, affusolati ed anche loro grandi rispetto al corpo, sono dotati di cuscinetti adesivi, che gli permettono di aderire a qualsiasi tipo di superficie, permettendogli inoltre di compiere salti di 2 metri da un albero all’altro.

La caratteristica notevole di questo primate è il suo sistema di comunicazione: oltre ad emettere un suono simile al cinguettio degli uccelli, riesce ad emettere ultrasuoni impossibili da percepire per l’essere umano, che può udire suoni di frequenza inferiore ai 20 kHz. Il suono emesso dal tarsio può raggiungere una frequenza di 70kHz; il tarsio può udire suoni fino a 90 kHz.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante