I magnifici 7, recensione del film del 2016

Print Friendly, PDF & Email

Diretto dal regista statunitense Antoine Fuqua, “I magnifici 7” è un film del 2016. Si tratta di un remake del celebre film del 1960 diretto da John Sturges. In questo articolo condividiamo la trama in modo sintetico, insieme a un commento e recensione al film. E’ possibile inoltre leggere alcune significative citazioni tratte dal film, sul sito Aforismi.meglio.it.

I magnifici 7
I magnifici 7: una foto degli attori protagonisti, tratta da un’immagine promozionale del film del 2016

I magnifici 7, breve trama

Rose Creek è una piccola città posta in una valle deserta. Purtroppo però la valle si rivela essere un importante bacino minerario che fa gola a molti personaggi. In particolare ad un ricco uomo d’affari, Bartholomew Bogue. Egli propone alla popolazione che abita il villaggio di sloggiare al più presto. In cambio offre un basso risarcimento. L’alternativa è venire massacrati dai suoi uomini.

Emma Cullen, una donna coraggiosa, che ha perso il marito perché ucciso da uno degli uomini di Bogue, cerca al di fuori del villaggio, qualcuno che la possa aiutare. Trova conforto e aiuto in Sam Chisolm, un funzionario che per mestiere cattura e uccide i criminali. Chisolm accetta e riesce a trovare altri uomini disposti ad aiutare i cittadini di Rose Creek e a contrastare i pistoleri assoldati da Bogue.







Trailer

Commento al film

Remake de I magnifici sette di John Sturges del 1960, che a sua volta si era palesemente ispirato a I sette samurai di Akira Kurosawa, questo film riesce a costruire, senza cadere nel patetico, un credibile rifacimento dei film precedenti.

Le scene delle sparatorie e la personalità degli attori si incastrano bene in una trama abbastanza aderente al passato. Non ci sono eccessi di violenza ma una narrazione e un ritmo degni di un buon western. Il sangue, lo splatter, la violenza gratuita e inutile di molti film del genere – che negli ultimi anni si sono affacciati sul grande schermo – ci vengono per fortuna risparmiati. E le variazioni sul tema, come ad esempio il ruolo della donna, che migliora man mano che il film si sviluppa verso l’apice, cioè la carneficina finale, non disturbano, anzi valorizzano il film.

Non ci troviamo di fronte ad un Quentin Tarantino ma comunque il regista Antoine Fuqua riesce, con originalità, a riproporre un classico del genere western. Denzel Washington non delude e gli altri attori, benché non spicchino, non rovinano però una trama che ha divertito molti milioni di spettatori.

Locandina del film

I Magnifici 7 - Locandina e poster del film
I Magnifici 7 – Locandina e poster







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall'inglese e dal catalano.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante