Hardcore! (recensione e commento al film)

Print Friendly, PDF & Email

Hardcore è un film del 2016: violenza, ironia, divertimento e la stranezza di un nuovo genere dell’action-movie. L’esperienza è quella di un videogioco portato con genialità di scrittura e di montaggio nel cinema.

Hardcore - film

Il suo passato cancellato. Il suo corpo distrutto. La sua vita in pericolo.

Hardcore! : trama e riassunto

Iniziamo con un cyborg che sembra un essere umano mutilato e che viene riportato in vita da sua moglie, scienziata delle tecnologie che lo ricostruisce dopo un attentato.

Noi vediamo tutto attraverso i suoi occhi (ma non sentiamo la voce perché la moglie non è riuscita a inserirgli la scheda vocale), ci manca solo il joystick della playstation e l’avventura ludica potrebbe iniziare senza intoppi.

Ovviamente gli ingredienti della trama sono quelli classici dei giochi virtuali: Henry è il protagonista cyborg che prende coscienza della sua forza e viene aiutato da una persona, la moglie, ad entrare subito nella storia.







La sua missione è uccidere più mercenari che può, proprio per salvare la moglie rapita da un pazzo con poteri paranormali e che rappresenta il mostro da sconfiggere nell’ultimo livello.

Man mano che la storia procede, Henry acquisisce armi, energia e informazioni che gli vengono date da un suggeritore che compare ad ogni scena. Il divertimento è assicurato per chi ama i giochi e l’esperienza è curiosa anche per uno come me che non li pratica da anni.

Locandina del film

Hardcore
Locandina e poster del film: il titolo originale è Hardcore Henry. Nel cast c’è anche Tim Roth

Commento

La regia è intensa, fluida e ben ritmata. Ilya Naishuller ha avuto la capacità di utilizzare la scrittura del gioco insieme ai codici della regia cinematografica per inchiodare lo spettatore alla poltrona e non lasciargli mai  un momento di pausa fra una scena e l’altra.

Infatti, come in un gioco dal ritmo incalzante, Henry deve continuamente scontrarsi con mercenari e assassini senza soluzione di continuità. Chiunque veda il trailer o legga le recensioni prima di andare al cinema avrà il dubbio che la scrittura del gioco abbia inglobato il film, costruendo uno spettacolo di genere.

Non è così, il film mantiene la sua identità perché il montaggio mantiene il giusto ritmo, realizzando un buon film di azione con molti tratti di originalità, inoltre la scrittura lascia spazio alle esigenze del personaggio e della sua personalità che deve integrarsi con una storia in evoluzione. E, infine, la fotografia e la tecnica con la quale è girato il film, permettono alla storia di rimanere sempre in bilico fra il gioco e il film, migliorando, a parer mio, la tecnica utilizzata in film simili come, ad esempio, Sin City di Robert Rodriguez. Nel suo genere, sperimentale, Hardcore! è un piccolo capolavoro da vedere anche per coloro che hanno un ricordo lontano dei videogiochi.

Trailer del film Hardcore!

Puoi leggere e condividere le frasi del film Hardcore! dal sito Aforismi.meglio.it







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall'inglese e dal catalano.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante