Perché venne costruita la Grande Muraglia cinese?

Print Friendly, PDF & Email

Una delle opere più importanti ed imponenti mai realizzate dall’uomo, è “La Grande Muraglia” cinese. La sua costruzione risale al III secolo a.C ed è stata dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Nel 2007 entra a far parte delle “nuove sette meraviglie del mondo”.

Una foto della Grande Muraglia cinese
“La Grande Muraglia” cinese

La sua lunghezza è stata stimata intorno ai 6.350 chilometri. Una delle caratteristiche principali della “Grande Muraglia” a detta dei vari astronauti che sono stati nello spazio, è che tale struttura è visibile ad occhio nudo senza particolari strumenti. Tali testimonianze sarebbero state riferite al quartiere generale della Nasa a Houston in Texas.







L’imponente struttura fu costruita nell’attuale territorio cinese, la sua costruzione cominciò nel 215 a.C. per volere dell’imperatore Qin Shi Huangdi, che la fece edificare per difendere i confini del nord della Cina dagli attacchi degli eserciti nemici in particolare quello Mongolo. Tale opera, però, non risultò sempre efficace in quanto i popoli invasori sfruttavano i suoi punti deboli rappresentati dalle porte della muraglia che cedevano facilmente se forzati e che quindi permettevano il passaggio degli eserciti nemici.

La Grande Muraglia cinese
Cina, La Grande Muraglia

A detta di coloro che sono stati a visitarla e degli storici, “La Grande Muraglia”, resta una delle strutture più imponenti e suggestive al mondo, grazie alla sua lunga serie di incamminamenti che si snodano per tutto il suo percorso.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Stefano Moraschini

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Google+, Twitter, Facebook e Instagram.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante