Il menu tipico del Giorno del Ringraziamento

Print Friendly, PDF & Email

Il tacchino, chiamato scientificamente Meleagris gallopavo, è il protagonista incontrastato del lauto e succulento pasto che viene cucinato per il Giorno del Ringraziamento, in inglese Thanksgiving Day, festeggiato negli Stati Uniti il quarto giovedì di novembre e in Canada il secondo lunedì di ottobre. L’usanza di cucinare il tacchino è diventata istituzionale a tal punto che il Thanksgiving Day è comunemente chiamato “turkey day”, ovvero “giorno del tacchino”. Nell’articolo che segue vedremo come si compone il menu tipico del Giorno del Ringraziamento.

Tacchino
Tacchino cucinato per il Giorno del Ringraziamento

Etimologia

Il tacchino infatti, viene chiamato turkey in inglese, cioè turco: la versione più accreditata spiega che questo termine entrò in vigore poichè si riteneva che il tacchino provenisse dalla Turchia, commercializzato da mercanti mediorientali, dato che i prodotti non del luogo erano generalmente considerati originari dell’Asia e delle Indie.

Origini

La consuetudine di cucinare il tacchino per il Giorno del Ringraziamento, trova le sue origini dall’aiuto che gli indiani, ovvero i nativi americani, diedero ai Padri Pellegrini, giunti dall’Inghilterra. La storia di come gli emigranti inglesi Padri Pellegrini vennero in contatto con gli indiani è descritta nell’articolo sulla storia del Giorno del Ringraziamento. Fu così che la gratitudine per la solidarietà ed il sostegno ricevuto dagli indiani diede vita al Giorno del Ringraziamento.

Il menu tipico del Giorno del Ringraziamento

Questa festa molto sentita dagli statunitensi, è occasione per ringraziare delle benedizioni ricevute nella vita: salute, famiglia, amici, fortuna e benessere.







I preparativi fervono già ad inizio novembre, quando innumerevoli riviste culinarie propongono ricette e idee per arricchire la tavola, così da poter servire un pranzo perfetto; non è raro che i piatti cucinati vengano ripresi da ricette tramandate di generazione in generazione, secondo la tradizione della propria famiglia.

Il menu tipico del Giorno del Ringraziamento: Tavola imbandita per il Giorno del Ringraziamento
Tavola imbandita per il Giorno del Ringraziamento

Questo giorno di festa viene celebrato preparando pranzi sostanziosi, il cui piatto principale è il tacchino, che viene cucinato ripieno di erbe aromatiche, riso, verdure, salsiccia o pancetta, con brodo di tacchino o pollo.

Durante la cottura viene spennellato con tipiche salse. La salsa gravy, utilizzata anche a fine cottura per insaporire le fette di tacchino, è il succo di cottura del tacchino, addensato con farina ed erbe aromatiche, sale e pepe.

Purè di patate, patate dolci arrostite e zuccherate, barbabietole, carote, mais, fagiolini, cavoletti di Bruxelles, pane o focaccia di mais accompagnano le pietanze. Il dolce tipico è cucinato con la zucca: torta di zucca, zucca caramellata, crostata di zucca, ma anche crostata di mele o pere.

Vi sono inoltre diverse tradizioni a seconda del luogo: al Sud il tacchino viene accompagnato con il mais o granturco, come da tradizione indigena; al Nord invece accompagnato con il wild rice, una tipica spezia americana; sulla East Coast è consuetudine riempire il tacchino di ostriche; la salsa di ossicocco o mirtillo palustre, detta cranberry, preparata con bacche fresche o congelate, è anch’essa generalmente abbinata alle pietanze del Giorno del Ringraziamento.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante