Trittico del Giardino delle delizie, di Hieronymus Bosch

Print Friendly, PDF & Email

Trittico del Giardino delle Delizie è un quadro di Hieronymus Bosch. Si tratta di un trittico dipinto ad olio su tavola che misura 220 x 389 cm ed è composto da tre pannelli. Attualmente è conservato nel Museo del Prado a Madrid. E’ stato dipinto fra il 1480 e il 1490 circa. Il trittico rappresenta il Giardino delle delizie cioè il paradiso terrestre , luogo del piacere dei sensi, nella parte sinistra e in quella centrale, mentre rappresenta l’inferno nel pannello di destra, luogo in cui si consumano i peccati mortali.

Trittico del Giardino delle Delizie, opera di Hieronymus Bosch
Hieronymus Bosch, Trittico del Giardino delle Delizie

Si tratterebbe di una satira di respiro universale in cui si rappresentano i piaceri incontrollabili che governano l’umanità. Nel pannello posto a sinistra appare il Paradiso terrestre, in basso si osserva Dio che ha creato la donna da una costola di Adamo.

La natura è rigogliosa e strana, è diversa da quella della Terra, a sottolineare un altro mondo, posto altrove. Infatti ci sono animali fantastici e rari, alcuni appartengono al nostro mondo altri no. In fondo ci sono delle costruzioni composte da rocce e materiale sconosciuto che sono case di uccelli, i quali sono animali del cielo e icone di ambientazione paradisiaca.







Il pannello centrale narra una serie di episodi che possono essere visti per fasce orizzontali. In basso alcune figure stanno raccogliendo e mangiando della frutta e trasportano e toccano conchiglie e minerali di vario genere; si tratta di  allegorie dei piaceri della carne. A sinistra ci sono due amanti dentro ad una teca di vetro che rappresenta la fragilità del piacere.

Al centro del quadro vi sono dei cavalieri nudi che cavalcano animali fantastici e animali che appartengono al nostro mondo, come leoni, pantere, grifoni, asini ecc. Si tratta della cavalcata della libidine che si svolge attorno alla fontana della giovinezza.  Sempre al centro si nota una fontana in cui si bagnano donne che hanno sul capo corvi, pavoni ecc.

In alto e in fondo si vede il globo azzurro della fontana dell’adulterio, ai lati costruzioni bizzarre composte da vegetali e minerali. Il pannello di destra rappresenta, invece, l’inferno, cioè il regno dei peccati mortali in cui ci sono persone sottoposte a supplizi di vario genere e natura,  perpetrati da diavoli che sono per metà grilli. Al centro l’inquietante e meraviglioso uomo albero.

Il trittico sembra sia stato realizzato su commissione di Enrico III di Nassau (1483-1538), uomo di grande cultura e ricchissimo collezionista, il quale aveva una profonda ammirazione per Bosch, e  che  espose questa magnifica rappresentazione nel suo palazzo di Bruxelles.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall'inglese e dal catalano.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante