Il fiume Po: da dove deriva il suo nome?

Print Friendly

Dei tanti fiumi d’Italia, il Po è il fiume più lungo ed è considerato il più importante corso fluviale italiano, se si tiene conto della sua posizione geografica, della sua lunghezza, del suo bacino e degli eventi storici, sociali ed economici che lo hanno interessato.

Il fiume Po - mappa
Il fiume Po nasce in Piemonte (dal monte Monviso) e sfocia nel Mare Adriatico in un ampio delta

Alcuni dati

Il Po è lungo ben 652 km, con un bacino di 71.000 km² ed è anche il fiume con la massima portata alla foce. Il Po ha origine in Piemonte (dal monte Monviso, in località Pian del Re) bagnando cinque capoluoghi di Provincia (Torino, Piacenza, Cremona, Ferrara e Rovigo), segna per lunghi tratti il confine tra Lombardia ed Emilia Romagna e tra quest’ultima e il Veneto, sfociando infine nel mare Adriatico in un vasto delta con sei rami.







Da dove deriva il curioso nome del fiume Po

Secondo recenti studi, il suo nome proviene da un vocabolo orientale, forse cinese che avrebbe il significato di palude. Tuttavia l’origine del suo attuale nome, si è sempre, considerata derivata da “Padus” facendo riferimento ai numerosi alberi di pino che costeggiavano le rive del fiume. “Pades”, difatti, sta ad indicare una resina prodotta da alcuni esemplari di pini selvatici presenti in abbondanza proprio vicino alle sorgenti del “Padus”.

Il fiume Po visto da Piacenza
Una foto del fiume Po scattata dalla città di Piacenza

Quel che è certo, è che da Padus deriva il termine “padano”, da lì il nome alla pianura padana, che per l’appunto si estende ai lati del fiume Po. Era conosciuto invece ai tempi della Grecia Antica con il nome di “Eridano”, che stava ad indicare un fiume mitico, indicato grossolanamente a sud della Scandinavia e formatosi dopo l’ultima glaciazione europea. Secondo i Celto-Liguri, il Po a quei tempi, veniva chiamato “Bondicus” che significa “scavare”, “render profondo”, mettendo in evidenzia la depressione geografica della zona fluviale padana.

Del primo nome del Po, “Eridano”, ad oggi rimangono poche tracce: “Eridano” è il nome di una delle 88 costellazioni moderne, chiamata così proprio in onore del fiume. Svelato quindi l’arcano, in estrema sintesi si può assumere che l’attuale nome del Po è semplicemente una contrazione della parola latina “Padus”.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly
Stefano Moraschini

Stefano Moraschini

Stefano Moraschini si occupa di web dal 1999. Legge e scrive su, per, in, tra e fra molti siti, soprattutto i suoi, tra cui questo. Quando non legge e non scrive, nuota, pedala e corre. Oppure assaggia vini, birre e cibi. Fa anche altre cose, ma sono meno interessanti. Puoi metterti in contatto con lui su Google+, Twitter, Facebook e Instagram.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante

Interessante … Via Eridano / Via Eridiana è un nome comune della strada che costeggia il Po nei comuni delle Provincie Ferrara, Mantova e Rovigo.

interessaNTE, MI ERO SEMPRE DOMANDATA PERCHE' UN NOME COSì CORTO, CHE NON DENOTA GRANDE FANTASIA.