Perché in autunno le foglie diventano gialle?

Print Friendly

Il fenomeno dell’ingiallimento delle foglie permette di inoltrarci visivamente nell’atmosfera della stagione autunnale: gli alberi appaiono come trasformati, le foglie si colorano delle sfumature di giallo, arancione e rosso, prima di cadere e lasciare che l’albero si assopisca per tutta la durata dell’inverno.

In autunno le foglie ingialliscono
In autunno le foglie ingialliscono

Questo accade soltanto per le piante decidue, quelle cioè che perdono le foglie; sono escluse quindi quelle sempreverdi. Il colore delle foglie dipende da alcune sostanze naturali in esse contenute, i pigmenti, che sono: la clorofilla, che dona il colore verde; il carotene, i colori giallo e arancio; l’antocianina, il colore rosso.







La luce solare e la clorofilla permettono, attraverso il processo di fotosintesi, di produrre zuccheri necessari al nutrimento della pianta. Nelle stagioni in cui le ore di luce sono maggiori e la temperatura è più alta, la clorofilla prevale sugli altri pigmenti, essendo molto attiva: per questo in primavera ed estate le foglie sono verdi.

In autunno la temperatura diminuisce, come anche le ore di luce; questo fa sì che le foglie producano sempre meno clorofilla. A questo punto i pigmenti di carotene riescono ad affiorare, colorando le foglie di sfumature gialle ed arancioni. Quando le notti diventano sempre più fredde, l’apporto di nutrimento alle foglie si ferma ed aumenta anche la produzione delle antocianine, che conferiscono il colore rosso.

Foglie
Foglie

Ogni pianta differisce dall’altra nella quantità dei vari pigmenti contenuti nelle foglie: per questo motivo le sfumature e l’intensità dei vari colori si differenziano da una pianta all’altra.







Aiutaci a farci crescere. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante