L’amoroso abbraccio dell’universo (opera di Frida Kahlo)

Print Friendly, PDF & Email

Questo quadro di Frida Kahlo ha una straordinaria ricchezza di simboli, legati perlopiù alla mitologia e alla cultura messicana, e questo lungo titolo: L’amoroso abbraccio dell’universo, la terra (Messico), io, Diego e il signor Xólot. L’opera fu realizzata da nel 1949. Il tema principale della pittura riguarda la maternità che viene presentata in un contesto, come detto, pieno di riferimenti alla mitologia azteca e del Messico.

L'amoroso abbraccio dell’universo (Frida Kahlo, 1949)
L’amoroso abbraccio dell’universo, la terra (Messico), io, Diego e il signor Xólot. Opera di Frida Kahlo del 1949

Frida, a causa dell’incidente che la coinvolse quand’era ancora un’adolescente, non poté mai avere figli. Nel dipinto il suo ruolo di madre viene espresso tenendo in braccio Diego Rivera, pittore fra i più importanti del ‘900 messicano, e compagno di Frida Kahlo per tutta la vita.

Simbolicamente Frida vuole esprimere la complessità del rapporto amoroso in cui la donna svolge anche il ruolo della madre nei confronti del suo compagno. La donna dona e alimenta la vita, mentre l’uomo, nella sua fronte, porta il terzo occhio della saggezza, come in questo caso lo si vede nel dipinto, sulla fronte di Diego.







Frida Kahlo: Amoroso abbraccio dell'universo - un dettaglio del quadro
Il dettaglio centrale dell’opera con il “Terzo occhio della saggezza”, l’abbraccio tra Frida Kahlo e Diego Rivera, e la “Madre della terra azteca”

L’occhio permette l’unione e la continuità del rapporto fra i due. Dietro ai due sposi si staglia la dea Madre della terra azteca, Cihuacoatl, scolpita nella pietra. Dietro alla statua e ai due protagonisti Frida ha dipinto la Madre Universale, che a sua volta li abbraccia e li contiene.

In primo piano, sulla sinistra, è ritratto il cane di Frida, Itzcuintli Señor Xolotl, che rappresenta Xolotl, il guardiano del mondo dei morti, che ha preso la forma del cane per poter osservare il mondo terrestre. Sul suo dorso i morti vengono trasportati di notte nel mondo degli inferi.

Nel dipinto Xolotl ha anche il compito di vegliare sul rapporto amoroso di Frida e Diego. In quest’opera Frida ha riunito tutti gli elementi della mitologia messicana: vita, morte, notte e giorno, sole, luna, uomo, donna e, come si è detto, le dee creatrici della Terra e della Vita.







Aiutaci. Se ti è stato utile, segnala questo articolo

Print Friendly, PDF & Email
Fulvio Caporale

Fulvio Caporale

Fulvio Caporale è nato a Padova e vive a Milano. Laureato in Scienze Politiche svolge la professione di consulente editoriale e pubblicitario. Collabora con case editrici e giornali cartacei e online occupandosi di libri, arte ed eventi culturali. Ha tradotto testi letterari e tecnici dallo spagnolo, dal portoghese, dall'inglese e dal catalano.

L'articolo è interessante?
Lascia un commento per favore. La tua opinione è importante